Fara Sabina. Il centrosinistra si ricompatta in vista delle amministrative

farasabinadi Paolo Giomi –

Il centrosinistra andrà unito alle elezioni comunali di giugno. Almeno quello “istituzionale”, rappresentato cioè dalle segreterie politiche, anche se è già stata messa nero su bianco la volontà di allargare la coalizione alle associazioni e alla cosiddetta componente “civica” del territorio. La notizia, che in altri territori potrebbe sembrare quasi ovvia, assume invece proporzioni più che rilevanti, viste le cronache recenti che hanno animato la sinistra di Fara Sabina, soprattutto sul versante del Pd. E invece al termine dell’incontro di giovedì nella sezione di Passo Corese, il segretario comunale del Pd Marino Marinangeli ha strappato, assieme ai tre coordinatori di circolo Monica De Cesaris, Stefano Agneni e Fabio Rosati, un accordo di coalizione ai rappresentanti del “patto di unità” Prc-Sel-PdCi, Roberto Giorgi e Fabio Bisonni, e al coordinatore comunale del Psi Gaetano Desideri. I quali hanno poi concordato su un altro importante e delicatissimo tasto, quello della scelta del candidato sindaco da contrapporre a Davide Basilicata. Due le strade ipotizzate: quella “vecchio stile” di convergere su un candidato condiviso all’interno delle segreterie politiche, o quella più suggestiva di un percorso che porti alle primarie di coalizione. Scongiurata dunque l’ipotesi di una consultazione tutta interna ai democratici, come ribadisce lo stesso coordinatore Marinangeli: “Se primarie saranno, saranno primarie di coalizione”. La prima pietra è dunque posata. “L’obiettivo comune è quello di costruire uno schieramento largo e inclusivo – spiega Marinangeli – che comprenda anche associazioni ed espressioni territoriali e che possa rappresentare un’alternativa credibile”. “C’è la volontà condivisa di raggiungere tutti lo stesso obiettivo – aggiunge Bisonni (Pdci) – che è quello di battere Basilicata”. “Quando ci si parla e ci si confronta è sempre un fatto positivo” ribadisce Giorgi (Sel).
La coalizione intanto si è data appuntamento a giovedì prossimo per un nuovo incontro.

corrieredirieti.corr.it

Un commento

  1. Comprendo il PCdI sempre alla spasmodica ricerca di poltrone, SEL che non si sa che è e cosa fa, ma Rifondazione si sta impegnando in tutto il paese con Civati, l’Altra Europa, altre organizzazioni e movimenti per costruire l’alternativa al PD e a Fara Sabina si accorda?

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>