Warning: Illegal string offset 'id' in /web/htdocs/www.fianoromano.org/home/w/wp-content/themes/tribune/single.php on line 4

Warning: Illegal string offset 'id' in /web/htdocs/www.fianoromano.org/home/w/wp-content/themes/tribune/single.php on line 4

Warning: Illegal string offset 'id' in /web/htdocs/www.fianoromano.org/home/w/wp-content/themes/tribune/single.php on line 4
www.fianoromano.org – Nazzano (RM). Minacce ad attivista NO BIOMASSA

Warning: Illegal string offset 'id' in /web/htdocs/www.fianoromano.org/home/w/wp-content/themes/tribune/sidebar.php on line 4

Warning: Illegal string offset 'id' in /web/htdocs/www.fianoromano.org/home/w/wp-content/themes/tribune/sidebar.php on line 4

Warning: Illegal string offset 'id' in /web/htdocs/www.fianoromano.org/home/w/wp-content/themes/tribune/sidebar.php on line 4

Nazzano (RM). Minacce ad attivista NO BIOMASSA

14 luglio 2013 10:06 0 commenti

Condividi articolo

Autore

admin

Telefonata minatoria nello stile della criminalità organizzata a un membro del comitato NO biomasse di Nazzano (Roma) da parte di qualcuno che si è qualificato come il proponente della centrale. Non è certo la porima volta che arrivano minacce agli attivisti del nostro movimento.  A Lendinara (Rovigo) sono arrivate anche le buste con i proiettili. Il contrasto alla biotruffa, al furto di salute, territorio, denaro operato dagli speculatotri senza scrupoli biomassisti è efficace. Molte speculazioni sfumano, molti investitori avidi di facili super profitti si scottano. E qualcuno reagisce… Al comitato VITA E TERRITORIO di Nazzano e a Luciano Blasco (e alla sua famiglia) va la piena solidarietà del coordinamento nazionale Terre Nostre dei comitati No biogas e No biomasse.
A Nazzano (Roma) un comitato (Nazzano vita e territorio)  si oppone alla realizzazione di una centrale termoelettrica da 0,5MW el. che è finalizzata esclusivamente alla speculazione energetica dal momento che la “cogenerazione” è di fatto inesistente (anche se come in molto progetti barzelletta  “si ipotizza l’utilizzo del calore recuperato per il riscaldamento di serre ed eventualmente per l’alimentazione di una turbina termoelettrica). Serre fantasma come in centinaia di altri progetti. Intanto il calore sarà utilizzato per scaldare e raffrescare i locali della Fattoria Didattica della Riserva Regionale Nazzano Tevere – Farfa (così estate e inverno i piccoli frequentatori della Fattoria Didattica inaleranno un po’ di insane emissioni della centrale!).  Il progetto è proposto dal comune, realizzato dalle  realizzato dalle Cooperative Ecologic World e Energy Biomassa e il soggetto gestore dovrebbe essere l’Università agraria (ente gestore degli usi civici) sui terreni della quale dovrebbe sorgere l’impianto. Molto vago l’approvvigionamento delle biomasse ” L’impianto verrà alimentato da circa 4.000 t/anno provenienti sia dal taglio dei boschi (potature) e dalle piantagioni della zona (scarti agricoli) nel territorio comunale, sia dai prodotti di colture a ciclo breve”.
Ieri sulla pagina facebook del comitato, un attivista dello stesso (Luciano Blasco) ha denunciato di aver ricevuto una telefonata minatoria da parte di qualcuno che si era qualificato come Fulvio Di Stefano (il presidente dell’Università agraria di Nazzano). Riportiamo il post perché, a parte l’nequivocabile contenuto intimidatorio della telefonata, le considerazioni di Luciano sono una specie di “manifesto” in pillole della nostra causa: “Chi vuole speculare, oggi in Italia, sulle fonti rinnovabili, cosiddette, ha dalla sua le leggi, le semplificazioni amministrative, l’accordo di gran parte delle amministrazioni pubbliche, i soldi provenienti da fonti le più disparate e via dicendo… noi abbiamo soltanto le nostre ragioni.”
Certamente potrebbe considerarsi un fatto personale ma vista la situazione mi pare giusto condividerlo.
Alle 23,00 circa di ieri sera ricevo una telefonata. Vista l’ora in casa rimaniamo un pò interdetti: chi può mai telefonare a quest’ora? Alzo il telefono e pronuncio il fatidico : “Si?” dall’altra parte proviene :” sono Fulvio Di Stefano, mi conosci?” … e lì comincia una telefonata in cui il mio interlocutore , mi dice , con toni cupi, che la devo smettere che sto dando fastidio a troppi (tanti, troppi , chi?). E lasciando poco spazio alle mie parole che comunque ogni tanto piazzo tra una minaccia ed un discorsetto, continua con numerosi argomenti farfuglianti: che lui c’ha messo un sacco di soldi, che lui del suo proggetto ne ha parlato con professori dell’Università di Savona,(mica cacchi), che noi non ne sappiamo nulla e parliamo a vanvera (allora io gli ho chiesto di farci vedere il progetto, e lì è andato sul vago), che come ci permettiamo di prendercela con l’amministrazione comunale insinuando accordi; che erano tutti d’accordo e che lui aveva parlato con me due anni fa (ed io gli ho risposto che abbiamo parlato di agricoltura in Riserva e lui non ha inteso collaborare con nessuno e quindi si trova da solo); che la dobbiamo finire che stiamo dando fastidio a molti (questo ritornello affiorava spesso con un tono minaccioso da telefilm sulla mafia), ogni tanto gli dicevo che noi stavamo solamente esprimendo il nostro parere e che lui a che titolo mi telefonava a casa? Poi lanciando l’ultima minaccia da telefilm mi ha sbattuto il telefono in faccia.
Ora a parte la spiacevolezza del tutto e la difficoltà a comprendere cosa mi stesse dicendo l’interlocutore per la sintassi un pò sbiadita, mi ha detto di chiamarsi Fulvio Di Stefano, ma io non ho il videotelefono posso solo dire che le cose cui mi ha accennato ed il tono della voce potevano far pensare a lui ( se non era lui stesse attento Fulvio Di Stefano a qualcuno che gli sta tirando un brutto scherzo) vi sembra un modo civile ed utile di affrontare questa vicenda. Mi sembra che i più garantiti siano proprio i fantomatici proponenti della centrale, noi in questo momento siamo veramente la parte più rumorosa ma più debole. Chi vuole speculare, oggi in Italia, sulle fonti rinnovabili, cosiddette, ha dalla sua le leggi, le semplificazioni amministrative, l’accordo di gran parte delle amministrazioni pubbliche, i soldi provenienti da fonti le più disparate e via dicendo… noi abbiamo soltanto le nostre ragioni.

Postato da Michele Corti
sgonfiailbiogas.blogspot.it

 


Warning: Illegal string offset 'id' in /web/htdocs/www.fianoromano.org/home/w/wp-content/themes/tribune/comments.php on line 3

Warning: Illegal string offset 'id' in /web/htdocs/www.fianoromano.org/home/w/wp-content/themes/tribune/comments.php on line 3

Warning: Illegal string offset 'id' in /web/htdocs/www.fianoromano.org/home/w/wp-content/themes/tribune/comments.php on line 3

Lascia una replica



Warning: Illegal string offset 'id' in /web/htdocs/www.fianoromano.org/home/w/wp-content/themes/tribune/footer.php on line 4

Warning: Illegal string offset 'id' in /web/htdocs/www.fianoromano.org/home/w/wp-content/themes/tribune/footer.php on line 4

Warning: Illegal string offset 'id' in /web/htdocs/www.fianoromano.org/home/w/wp-content/themes/tribune/footer.php on line 4