Climathon 2017: all’evento mondiale partecipano anche i Comuni aderenti al Contratto di Fiume della Media Valle del Tevere

cambiamenti-climatici-1-640x424di Filomena Fotia –

Climathon è l’evento mondiale, giunto alla terza edizione, a cui si sono iscritte 113 città (come Mosca, Torino, Bogotà, Città del Messico, Londra, Milano, Sidney).

Cosa accomuna il paese di Magliano Sabina (Rieti) alle città di Madrid e Malmö? La partecipazione a Climathon 2017 – e un ordine alfabetico stretto.

Climathon è l’evento mondiale, giunto alla terza edizione, a cui si sono iscritte 113 città (come Mosca, Torino, Bogotà, Città del Messico, Londra, Milano, Sidney, tanto per citarne alcune) inserite, per identificare e progettare, in ogni territorio, soluzioni concrete al cambiamento climatico, in atto in tutto il globo.

L’evento è condensato in 24 ore non stop, dalle ore 12 di venerdì 27, alle ore 12 di sabato 28 ottobre 2017.

Magliano Sabina è registrato a Climathon come capofila dei Comuni aderenti al Contratto di Fiume della Media Valle del Tevere – che include, oltre Magliano Sabina, Nazzano, Montopoli di Sabina, Torrita Tiberina, Poggio Mirteto, Forano, Stimigliano, Collevecchio, Orte, Gallese, Civita Castellana, Otricoli, a cui si aggiunge la Riserva Naturale Tevere-Farfa.
Un territorio che coinvolge 4 Province (Roma, Rieti, Viterbo, Terni), 2 Regioni (Lazio, Umbria), per un totale di 55.000 abitanti, su un’estensione di 400 Kmq.

Il tema oggetto di riflessioni e approfondimenti è “il Tevere e l’Acqua, alla luce dei cambiamenti climatici”.

Abbiamo pensato di affrontarlo organizzando worshop specifici, coordinati dal CNR, cui sono invitati a partecipare scienziati e studiosi, cittadini e studenti, investitori e produttori, istituzioni e associazioni locali.

Molte le domande che cercano risposte: come prepararci al cambiamento climatico, che alterna lunghi periodi di siccità a inondazioni provocate dalle “bombe d’acqua”? Come contrastare il pericolo di frane ed erosioni del suolo? Le acque sotterranee saranno sufficienti a garantire il fabbisogno domestico e quello per agricoltura e allevamento? Quali sistemi adottare per un controllo efficiente della captazione delle acque?

Oltre ai workshop, nella 24 ore organizzata dai comuni aderenti al Contratto di Fiume della Media Valle Tevere sono previsti altri momenti d’incontro: Young Climathon, dedicato alle scuole e manifestazioni artistiche per tutti, come meglio descritto nel programma.

Per concludere, questi gli obiettivi della partecipazione a Climathon 2017:

  • individuare idee innovative per riportare il Tevere a essere un bene collettivo e un’opportunità di sviluppo per le comunità locali (turismo, agricoltura, allevamento, industria);
  • richiamare l’attenzione delle comunità, dei media e dell’opinione pubblica nazionale e internazionale alla progettualità e alle iniziative del Contratto di Fiume della Media Valle del Tevere;
  • sensibilizzare e stimolare le comunità a una riflessione sull’importanza dell’Acqua come ciclo vitale.

www.meteoweb.eu

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>