“Italiani vi cacceremo”. Scritta intimidatoria sulle case popolari di Passo Corese

scritte_muri-768x511di Paolo Giomi –

Una scritta intimidatoria, senza se e senza ma, nonostante l’italiano approssimativo, che rende poco chiaro il contenuto del “murale”, ma non i suoi destinatari, i residenti delle case popolari di via Ternana, a Passo Corese. Alcuni dei quali, in queste ore, si stanno recando nella vicina stazione dei Carabinieri per sporgere denuncia contro ignoti.

La scritta, apparsa la scorsa notte sotto i garage e gli scantinati del complesso popolare ubicato lungo la regionale ternana, sembrerebbe voler dire: “Case nostre morte. Italiani vi cacceremo”. Anche se l’ultima parola è sgrammaticata, una via di mezzo tra “cainceremo” e “canciremo”, che non compromette, comunque, l’unica interpretazione possibile per un messaggio rivolto senza se e senza ma ai residenti “italiani” delle case popolari coresine. Ignoti, per ora, sia gli autori dell’atto vandalico e intimidatorio, sia le motivazioni dietro un gesto simile. Il quale, però, riporta sotto i riflettori dell’attualità la delicata situazione del complesso immobiliare di via Ternana, di proprietà dell’Ater di Rieti, dove però una cospicua porzione di appartamenti sono stati riscattati dalla stessa Azienda regionale per l’edilizia popolare. E dove non è la prima volta che si registrano momenti di tensione, tra gli stessi inquilini, ma anche tra gli inquilini e l’Ater, intervenuta in più occasioni a sedare situazioni al limite.

www.rietilife.com

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>