A scuola di Romania nel Monastero ortodosso di Rignano Flaminio

ico_romaniadi Askanews –

Un centro estivo dedicato ai bambini e ai ragazzi che hanno un legame con la Romania. Un mese in cui conoscere le tradizioni, la cultura, la religione e la lingua del Paese d’origine di uno o di entrambi i genitori. E’ l’iniziativa, ormai al secondo anno, del Monastero ortodosso Sant’Elia di Rignano Flaminio, uno dei quattro monasteri ortodossi d’Italia e uno dei due del Lazio.Padre, Stefan Simion, il monaco responsabile della parrocchia, ha spiegato che il centro estivo è nato prima di tutto per “venire incontro alle famiglie che sono in difficoltà perché bambini sono in vacanza e i genitori continuano a lavorare”. Quest’anno il centro del monastero ha ospitato dalla mattina al pomeriggio da metà giugno al 23 luglio, 58 bambini, con lezioni dedicate a vari aspetti della cultura e della religione romena, anche un corso di pittura di icone ortodosse.Ieri si è svolta la giornata conclusiva, con una vera e propria rappresentazione teatrale, balli e canti tradizionali rigorosamente in abiti tipici della Romania.Ognuno dei bambini ha “realizzato fino a 6 icone tradizionali, pitture ornamentali sotto la guida dei professori, e i bambini hanno anche decorato la chiesa”, ha raccontato padre Stefan.”La cosa più bella di questo centro estivo è che anche i bambini che non conoscono le tradizioni della Romania le possono scoprire qui e coloro che non parlavano per niente romeno hanno iniziato. E’ un mese di sacrificio ma che dà le sue soddisfazioni”.Un percorso, quello di non perdere le tradizioni della terra d’origine, che continuerà anche durante l’anno: “Abbiamo preso accordi con i maestri di musica, pittura e con i professori di lingua in modo una volta ogni due settimane vengano per fare un weekend dedicato ai bambini per proseguire questo percorso”.

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>