Incendio a Monterotondo: brucia area boschiva, evacuate abitazioni

incendiomonterotondoIl sindaco di Monterotondo: “La rilevanza dell’evento, le alte temperature e il forte vento non ci permettono di stimare i tempi di definitivo spegnimento”. Disattivata la cabina Enel di via Frati.

Brucia Roma ma anche la provincia. Oggi 10 luglio un violento incendio ha interessato il comune di Monterotondo. Le fiamme sono iniziate, intorno all’ora di pranzo, alla Torraccia e l’altro in località Scoppio. Sul posto i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile. In poco tempo, però, l’entità delle fiamme è aumentata.

A supporto dei pompieri e dei volontari anche elicotteri e canadair della Regione Lazio. Dopo le 16, poi, le fiamme hanno aumentato la loro intensità. Le zone della Torraccia, di Sant’Angelo, della Reviola, dei Cappuccini, di via Italo Calvino, sono state avvolte dalle lingue di fuoco.

Impegnati 150 uomini tra vigili del fuoco e Protezione civile di Monterotondo e dei territori limitrofi , insieme alla Polizia locale e ai Carabinieri della stazione di Monterotondo che hanno fatto evacuate alcune abitazioni isolate per precauzione.

Sul luogo dell’incendio anche il sindaco di Monterotondo Mauro Alessandri: “Il Coc è stato attivato dalle 13:30, in ogni focolaio è presente un rappresentante dell’Amministrazione comunale, con funzioni di coordinamento. La rilevanza dell’evento, le alte temperature e il forte vento non ci permettono di stimare i tempi di definitivo spegnimento: l’allerta è, dunque, ancora alta. Per domare l’incendio nella parte più alta, a ridosso del bottino Cappuccini, si sta attingendo dalla condotta comunale”.

E’ stata inoltre disattivata la cabina Enel di via Frati crociferi, minacciata dalle fiamme. “Si potranno verificare disagi dunque per il rifornimento idrico e di energia elettrica. Ovunque c’è stato bisogno di evacuazioni sono state effettuate: se nessuno del corpo della Polizia locale o dei Carabinieri, o della Protezione civile, vi ha comunicato di evacuare, presentandosi a casa, significa che non ve ne è necessità, non che ci siamo dimenticati di voi”, ha concluso il sindaco di Monterotondo.

Sono comunque oltre 90 gli interventi effettuati finora dai vigili del fuoco di cui circa il 90 per cento per incendi di sterpaglie e vegetazione. Dalla prima mattina focolai in via Flaminia, a ridosso del campo nomadi La Barbuta, in via Laerte altezza svincolo Grande Raccordo Anulare Casilina. Vari focolai anche in via Ardeatina e via Porta Medaglia, altezza GRA, e via Salaria.

www.romatoday.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>