Degrado senza fine al capolinea di Passo Corese: da due giorni materasso lasciato sul marciapiede

materassopassocoresedi Emanuele Laurenzi –

Mancano le panchine, manca una sala d’attesa, ma da due giorni è disponibile un materasso. Scena incredibile al capolinea Cotral di Passo Corese, l’ampia area gestita dal Comune Fara Sabina dove arrivano e partono i bus diretti a Roma e in Sabina.

Appena due settimane fa la foto di una anziana donna in attesa sotto il sole era diventata il simbolo dello stato di abbandono della zona. Oggi un pendolare ha scattato quest’altra foto spiegando che quel materasso è lì da due giorni e nessuno si è preoccupato di rimuoverlo.

Eppure quel capolinea, nei piani della Regione Lazio, doveva essere il cuore dello scambio gomma-rotaia, il sistema intermodale che avrebbe dovuto costituire il futuro del pendolarismo tra Rieti e Roma. L’episodio rappresenta l’ennesima dimostrazione del disinteresse delle istituzioni verso le esigenze di chi viaggia tutti i giorni per studio o per lavoro, ma anche una scarsa sensibilità verso il turismo: sempre da quel capolinea, infatti, dovrebbero passare i turisti diretti a Rieti o nei paesi della Sabina.

www.ilmessaggero.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>