Presidio davanti ad Amazon, trovato l’accordo tra lavoratori e Rpost

rpost03Dopo 7 ore di trattativa si è chiuso, con la firma, l’accordo che applica ai dipendenti RPost che lavorano per il servizio e-commerce il Contratto Nazionale del Trasporto merci e Logistica.

La vertenza era partita mercoledì mattina con un presidio e uno sciopero dei corrieri RPost che lavorano nelle sedi Amazon di Origgio, Milano via Nicolodi (dove si svolge il servizio Prime Now) e Milano via Toffetti. Ad essere coinvolti non i dipendenti Amazon ma quelli di Rpost società che si occupa di consegne.

“L’accordo – continua Filt Cgil – chiude la vertenza e la mobilitazione che ha visto nelle scorse settimane i lavoratori e la Filt Cgil impegnati per il riconoscimento della professionalità, degli inquadramenti e della clausola di salvaguardia del Contratto Nazionale del Trasporto Merci e Logistica. Rappresenta un passo avanti nelle condizioni di lavoro per la filiera di Amazon e il ripristino della normativa contrattuale di filiera. Rivendicazioni che seguono quelle dell’aprile scorso realizzato dai lavoratori di alcune cooperative”.

Sulla vicenda nelle ultime ore è arrivata anche la nota di Rpost: “Rpost continuerà ad applicare il Ccnl recapito per le proprie attività postali. In base all’intesa firmata oggi con Filt Cgil e Uil Poste, dal mese di luglio inizierà ad applicare il Cccnl Trasporti e Logistica per i propri dipendenti che operano presso committenti attivi nel settore logistico”

“Siamo soddisfatti – il commento di Emanuele Barosselli segretario regionale della Filt Cgil – alla fine anche RPost ha compreso la bontà delle nostre richieste e che il contratto logistica è quello che meglio puo rappresentare un settore sregolato come quello dell e-commerce”

ilsaronno.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>