Palombara, nuova Giunta e deleghe ai consiglieri

palombara_sabinadi Nicole Maturi –

Primo consiglio dell’era Palombi sindaco, martedì 16 giugno aula gremita e gli incarichi di Giunta. Ad aprire le danze è il sindaco: «Spero che si potrà lavorare tutti insieme per il bene di questo paese che ne ha veramente bisogno. Spero che la maggioranza riesca a svolgere nel migliore dei modi il compito che e cittadini le hanno affidato e sono convinto che l’opposizione ci controllerà in maniera costruttiva e propositiva». Dopo i cerimoniali ufficiali iniziano i giri di valzer.

A Carlo Petrolini è stata riconfermata la Presidenza del consiglio, ruolo che aveva già ricoperto nella precedente amministrazione. Sharon Egidi è il capogruppo di maggioranza. «A lei vanno i miei auguri per un proficuo lavoro», continua il neo sindaco. Sono invece due i vice Presidenti uno vicario nominato dalla minoranza, Manolo Cipolla, e uno dalla maggioranza, Simona Orsini. Per entrambi il rappresentante Pd Nelido Vallocchia ha deciso di astenersi dalla votazione. Giancarlo Marroni, per evitare qualsiasi motivo di incompatibilità con il ruolo di consigliere comunale, ha presentato con protocollo di data 11 giugno 2015 le sue dimissioni alla carica di Dirigente della Farmacia comunale. A prendere la stelletta da vice sindaco è Elisabetta Cesari che per anni è stata al fianco dell’uscente Della Rocca, a cui sono state affidate anche le deleghe al Bilancio, al Personale e agli Affari Generali. Poi ad Ilenia Franconi vanno le Politiche Sociali per la famiglia e la Pubblica Istruzione. E ancora Daniele Onestà sarà il volto della Cultura, dei Progetti Speciali e dell’Informatica. Poi ci sono due assessori esterni Gabriele Scacchi la cui attenzione andrà per Patrimonio, Arredo Urbano e Verde Pubblico e Lorenzo Anniballi al Manutentivo e alla Viabilità interna ed esterna. Per quanto riguarda le attribuzioni ai consiglieri interni: Eddy Sarnacchiaro conquista i Tributi, Protezione Civile e Affari Legali; Simona Orsini l’Urbanistica, i Trasporti e gli Usi Civici; a Roberto Toppi vanno le deleghe alle Feste e Sagre, alla Valorizzazione del patrimonio della frazione di Stazzano e attuazione del programma; Sharon Egidi viene assegnata al Commercio, Attività Produttive e Volontariato; Livio Agostini avrà le deleghe all’Ambiente, alla Tutela del territorio, alle Politiche ecologiche e alla Toponomastica; Carlo Petrolini si occuperà di Sanità, Rapporti con lato tre, Autoparco e Cimitero; Fernando Di Cintio ai Lavori Pubblici e infine a Silvia Caldarini va l’Edilizia Privata. Alla votazione per la nuova giunta sono tredici i favorevoli, tutta la maggioranza compreso Manolo Cipolla, gli astenuti sono tre Rosati, Postiglioni e Marroni e contrari uno, Vallocchia. Quest’ultimo ci tiene a dichiarare che la distribuzione delle deleghe è troppo «sparpagliata perché sarà difficile anche per i cittadini individuare quali saranno le responsabilità di questa amministrazione». Non è dello stesso avviso Postiglioni che apprezza la distribuzione e sottolinea l’atteggiamento di Progetto Civico che vuole massima «comunicazione». Anche Marroni pone in essere il ruolo della minoranza che dialogherà con la maggioranza e se servirà farà muro. Infine le conclusioni del sindaco. «Abbiamo pensato che chi si deve occupare della Giunta potrà avere deleghe che lo occuperanno di meno nella gestione quotidiana dell’Ente e chi invece sarà più libero potrà dedicarsi a pieno all’amministrazione. Nella mia scorsa esperienza amministrativa alcuni miei colleghi venivano in consiglio senza sapere neanche di cosa si parlasse. Questo non deve più accadere ecco perché abbiamo voluto coinvolgere tutti dal primo all’ultimo».

www.lavocedelnordestromano.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>