Nota sulla pagina FB del M5S Fiano Romano sul Progetto di Riqualificazione del Parco delle Rimembranze

moncaduti_fiano“Perché un cittadino possa scegliere bisogna che abbia la giusta informazione, cosa doverosa da parte di chi amministra, sia della maggioranza che della minoranza.
In questi giorni si legge su diverse pagine che il Progetto di Riqualificazione del Parco delle Rimembranze verrà completamente stravolto; che verrà tolto il monumento ai caduti.

Questa è cattiva informazione!

Rigenerare – lo dice il termine stesso – significa, in ambito urbano, approcciarsi all’evoluzione di un tessuto edificato e non, attraverso una serie di continue demolizioni, ricostruzioni e rifunzionalizzazioni delle sue parti che tengano conto delle esigenze specifiche del contesto.

Quando parliamo di riqualificazione del territorio, parliamo di cambiare le modalità di fruizione di uno spazio….nel rispetto del genius loci ( identità del luogo), cosa che avviene nel progetto in questione.

Abbiamo indetto un’Assemblea Pubblica, che si è svolta venerdì sera nella sala Conferenze del Castello, dove in presenza del Sindaco e dell’Assessore ai Lavori Pubblici abbiamo evidenziato le criticità del progetto, abbiamo proposto soluzioni migliorative, in un contesto di civile confronto di crescita per il nostro paese.

Siamo entrati nelle istituzioni per costruire e migliorare il nostro paese, non per distruggere!”

Un commento

  1. Aldo Sorrento says:

    Nulla di più esatto.Chi nel mov.5 stelle intende mistificare le varie realtà per creare situazioni di perenne conflittualità sia all’interno del movimento stesso che – suscitando emozioni negative -sulla cittadinanza ,proponendoci verità diverse dalle realtà dei fatti ( è questo il caso dell’orazione funebre della morganti sul parco delle rimembranze) non si rende conto che, alla fine la verità ,nonostante racconti con pretese letterarie ed evocative , livori diffusi e spalmati ad abundantiam nei confronti di tutti,avversari politici e compagni di formazione politica,sappia che la realtà di quanto sta avvenendo all’interno del Movimento,alla fine verrà a galla.Purtroppo a patirne sarà il Movimento tutto di Fiano romano che rischierà di scomparire e con lui un’opposizione seria ,decisa ma propositiva per il paese e non contro qualcuno.Non è accettabile che si faccia firmare alle persone petizioni sulla base di informazioni parziali e non veritiere.Più di un cittadino afferma di essere stato convinto a firmare la petizione relativa al parco delle Rimembranze nella certezza che il Monumento ai caduti,la stele ed il boschetto sarebbero stati cancellati e con loro la memoria – come nel caso della Sig.ra Natalia Arosio che lo denuncia sul sito 5 stelle.E’ lecito dimostrarsi contrari a delle iniziative della maggioranza ed opporvisi ma ciò deve avvenire informando correttamente i cittadini.Il progetto in proposito era ben chiaro e l’autrice del libello era in possesso del progetto elaborato dal comune,progetto che solo ad una scorsa seppur superficiale,indicava chiaramente che il monumento ai caduti,la stele ed il boschetto sarebbero stati addirittura messi più in evidenza dai lavori di riqualificazione,cosa che non è allo stato attuale.Sfido chiunque abbia la ventura di visitare Fiano Romano a ricordare i monumenti in questione a meno che non abbia fatto ricerche appropriate e mirate.E che dire poi della boutade di tale Mazzulla,non risulta all’albo degli architetti e nemmeno dei quasi,che propone addirittura, in un video promozionale girato per sponsorizzare la petizione unitamente al candidato sindaco 5 stelle di Capena ,di installare in quell’angusto corridoio del parco,udite,udite!!! dei giochi per i bambini , probabilmente con lo scopo di evidenziare i vari manufatti ( osservando i bambini giocare si potrà notare anche il monumento ai caduti e la stele!!!).Se non ci fosse da piangere ci sarebbe proprio da sganasciarsi dalle risate.Questo per corretta informazione.

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>