La Sabina punita da un episodio cade in casa all’esordio per 1-0. Iacuzzi finisce in ospedale

lasabina5sdi Renato Leti –

La Sabina viene sconfitta in casa per 1-0 dal Crecas allenato dall’ex tecnico Fabio Gentili e registra il grave infortunio di cui è stato vittima nel finale di gara il difensore Francesco Iacuzzi che in uno scontro con un avversario ha riportato la sospetta frattura della tibia: il giocatore è stato trasportato con l’ambulanza del 118 all’ospedale di Rieti.

Nel primo tempo la gara non offre grandi spunti, complice anche il caldo torrido che alle ore 16 imperversa al Valletonda. Nella fase iniziale dell’incontro si mette in luce tra le fila del Crecas il giovane Ndaw, autore di due conclusioni pericolose al 7’ ed al 10’: al 13’ lo stesso giocatore serve in area Gallaccio il cui tiro sfiora la traversa. Al 19’ per i padroni di casa ci prova Bergese che devia verso la porta avversaria un tiro d’angolo ma para De Angelis ed al 22’, dalla parte opposta, Rustic si vede respingere dai difensori avversari una conclusione in velocità. Al 29’ è bravo Murante a deviare in angolo un tiro di Gallaccio ed al 33’ il giovane Rodolfi appoggia alla perfezione un pallone in area a Iannotti che conclude sul fondo a fil di palo.

Il gol vittoria del Crecas arriva al 15’ della ripresa: Gallaccio approfitta di una distrazione della difesa giallo nera ed insacca di testa un cross di Ndaw. La Sabina cerca almeno il pareggio e ci prova al 21’ con Giulitti, autore di una bella azione, ma il pallone viene respinto dai difensori avversari. Poi nel finale l’infortunio a Iannuzzi ed il recupero che scorre via senza ulteriori sussulti.

I COMMENTI

Stefano Rodolfi, tecnico La Sabina

Un pareggio sarebbe stato più giusto ma oggi qualcuno che doveva fare la differenza non si è comportato sul campo in maniera adeguata.

Alessandro Pieroncini, direttore sportivo La Sabina

Una gara decisa da un episodio e gli avversari hanno saputo capitalizzare il vantaggio nel modo migliore. Da parte nostra abbiamo mancato diverse occasioni.

Fabio Gentili, tecnico Crecas

Una vittoria importantissima che ci fa partire con il piede giusto, ottenuta contro una squadra ben organizzata.

IL TABELLINO

La Sabina: Murante 6.5, Gasperini ng (25’ pt Giulitti 6), Iacuzzi 6.5, Massardi 5 (16’ st Scortichini 5), Ciaciò 5.5, Amoroso 6, Maresca 5.5, Bergese 6, Iacobelli 5 (24’ st Luciani 5), Iannotti 6.5, Rodolfi 6. A disp. Giannini, Contrino, Fiori, Marcelli. All. Stefano Rodolfi.

Crecas: De Angelis 6, Cupelli 6, D’Ovidio 6, Rustic 6, Calabresi 6, Passiatore 6, Ndaw 7 (31’ st Picarazzi ng), Rulli 6, Gallaccio 7 (41’ st Persichetti ng), Petroccia 6, Panella 5.5 (20’ st Di Ciccio 5.5). A disp. Zazzaro, Pangallozzi, Serratore, Collacchi. All. Fabio Gentili.

Arbitro: Ferrara di Roma2 (D’Ascoli e De Salazar)

Reti: 15’ st Gallaccio

Note: Ammonito Panella; angoli 1-2; spettatori: 120 circa.

ALTRI RISULTATI

Atletico Vescovio-Civitavecchia 1920 2-3

Compagnia Portuale-Lepanto 0-1

Ladispoli-Eretum Monterotondo 2-0

Montecelio 1964-PC Tor Sapienza 1-1

Pol.Vigor Acquapendente-Astrea 3-3

Real Monterotondo Scalo-SFF Atletico 1-4

Tolfa Calcio-Almas Roma 0-2

Valle del Tevere-Boreale 1-2

CLASSIFICA

SFF Atletico, Almas Roma, Boreale, Civitavecchia 1920, Crecas, Lepanto, Ladispoli 3

PC Tor Sapienza, Astrea, Montecelio, Pol.Vigor Acquapendente 1

Eretum Monterotondo, Atletico Vescovio, Compagnia Portuale, La Sabina, Tolfa Calcio, Valle del Tevere, Real Monterotondo Scalo 0

www.ilmessaggero.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>