Marino, Bracciano e Nettuno al ballottaggio. Ad Ariccia e Fiano Di Felice e Ferilli già sindaci

Luciano Sciurba - marino un seggioMarino, Genzano, Rocca di Papa, Mentana, Bracciano, Anguillara e Nettuno andranno al ballottaggio del 19 giugno per scegliere il nuovo sindaco. In quattro di questi comuni, tra i più grandi della provincia di Roma chiamati domenica al voto, a contendersi la poltrona numero in municipio saranno esponenti del Movimento 5 Stelle. Ad Anguillara, clamorosa l’esclusione dalla corsa del centro sinistra, espressione dell’amministrazione uscente. Nella cittadina del lago il duello sarà tra Antonio Pizzigallo (sostenuto da diverse liste civiche, FI, FdI-AN) con il 46,85%
e la grillina Sabrina Anselmo, che ha ottenuto il 27,42% delle preferenze. A Bracciano si sfideranno Armando Tondinelli (Lista civica Patto per Bracciano, lista civica Noi per Tondinelli) con il 25,33% dei voti e Claudio Gentili (PD, lista civica La città che vogliamo), con il 24,61%.

A Marino partita aperta tra Carlo Colizza (M5S) con il 32,23% ed Eleonora Di Giulio (Pd, diverse liste civiche, Pci, Idv) con il 29,75%. Nella città dell’Infiorata, a Genzano, Daniele Lorenzon dei Cinque Stelle (21,82%) tenterà di togliere lo scettro al sindaco uscente, Flavio Gabbarini, sostenuto però da un’ampia coalizione composta da Pd, lista civica Movimento civico per città futura, Pci, lista civica Genzano adesso!, Sel-Verdi, che al primo turno gli ha consegnato il 42,67% delle preferenze.

A Rocca di Papa vanno al ballottaggio Marika Sciamplicotti, candidata in continuità con il sindaco uscente Pasquale Boccia, sostenuta da PD, lista civica Laboratorio Rocca di Cave, Sinistra Roccheggiana, con il 35,64% dei voti ed Emanuele Cristini, appoggiato da diverse liste civiche, con il 42,27%. Nella “garibaldina” di Mentana il calo dell’affluenza passata dal 73,74% delle amministrative del 2011 al 66,47% di domenica, profila lo scontro tra Marco Benedetti (sostenuto da tre liste civiche), con il 26,52%, e Maria Rendini (Pd, liste civiche) con il 22,13%. Infine, sul litorale, a Nettuno, comune commissariato dopo la caduta della giunta Chiavetta, al ballottaggio se la vedranno Rodolfo Turano (FI, diverse liste civiche) con il 29,96% dei voti e Angelo Casto (M5S) che ha registrato il 24,82% delle preferenze.

Vincono al primo turno Ottorino Ferilli, della lista civica Per Fiano confermato sindaco di Fiano Romano con il 70,14%; Roberto Di Felice sostenuto da diverse liste civiche è stato eletto sindaco di Ariccia con il 58,18% delle preferenze; Fulvio Fiorelli della lista civica Insieme per cambiare davvero è stato eletto sindaco di Campagnano con il 46,91% dei voti; Alessandro Bettarelli della lista civica Progetto locale è stato eletto sindaco di Canale Monterano con il 64,31%; a Canterano Mariano Teodori della lista civica Insieme per Canterano è stato eletto sindaco con il 74,46%; Massimiliano Valente della lista civica Movimento per Agosta è stato eletto sindaco di Agosta con il 52,44%; Vittorio Meddi della lista civica Anticoli al centro è stato eletto sindaco di Anticoli Corrado con il 50,78%; Flavio Cera della lista civica Sviluppiamo Bellegra è stato eletto sindaco di Bellegra con il 57,58%; Luigino Testi della lista civica Torre Merlata è stato eletto sindaco di Casape con il 68,19%; Domenico Pascucci della lista civica Impegno comune è stato eletto sindaco di Castel Madama con il 47,73%; Massimiliano Liani della lista civica Un futuro per Cineto è stato eletto sindaco di Cineto Romano con il 57,48%; Rocco Stefani Basilio della lista civica Uniti per Civitella San Paolo è stato eletto sindaco di Civitella San Paolo con il 54,37%, a Jenne, Giorgio Pacchiarotti della lista civica Vivere Jenne è stato eletto sindaco con il 57,05%; a Mandela Claudio Pettinelli della lista civica Viviamo Mandela è stato eletto con il 51,16%; Alessandro Lundini della lista civica Progetto Marcellina è stato eletto sindaco di Marcellina con il 47,20%; Luca Branciani della lista civica Per Montelibretti sempre è stato eletto sindaco di Montelibretti con il 42,96%; Domenico Di Bartolomeo della lista civica Nuove energie in comune è stato eletto sindaco di Montorio Romano con il 37,65%; Tiziano Ceccucci della lista civica Impegno comune è stato eletto sindaco di Morlupo con il 65,35%; Umberto Quaresima della lista civica Bene in comune è stato eletto sindaco di Olevano Romano con il 66,46%; Vittorio Cola della lista civica Percile per Percile è stato eletto sindaco di Percile con il 54,35%.

Storia a se nei comuni di Monteflavio e di Ponzano Romano dove erano in corsa solo due candidati, senza sfidante. A Monteflavio Lanfranco Ferrante, della lista Energie in Comune ha totalizzato, dunque, il 100% dei voti. E a Ponzano, il primo cittadino uscente, Enzo De Santis, non ha avuto alcun problema a mantenere lo scranno.
Così a Licenza che ha eletto sindaco Luciano Romanzi della lista civica Insieme per Licenza con il 100% dei voti.

www.ilmessaggero.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>