È morto Bill Campbell, fu il “coach” di Steve Jobs

bill-campbell-638x425Bill Campbell è morto a 75 anni, dopo una lunga battaglia contro il cancro. L’uomo è sempre stato definito “il coach” per i consigli che ha fornito a numerosi fondatori di aziende del campo tecnologico.

Bill Campbell è morto a 75 anni, dopo una lunga battaglia contro il cancro. L’uomo è sempre stato definito “il coach” per i consigli che ha fornito a numerosi fondatori di aziende del campo tecnologico, come Steve Jobs di Apple, Larry Page di Google e Jeff Bezos di Amazon. “Bill Campbell ci ha lasciati pacificamente nel sonno dopo una lunga battaglia contro il cancro” hanno spiegato i parenti in una nota. “La famiglia apprezza tutto l’amore e il supporto ma chiede privacy in questo momento difficile”. La sua morte rappresenta una perdita enorme per la Silicon Valley.

Campbell non ha aiutato le aziende tecnologiche solo dall’esterno; per molti anni ha lavorato all’interno di realtà come Intuit, Claris, Go e la stessa Apple, dove ha anche ricoperto il ruolo di membro del consiglio di amministrazione. Il suo ruolo più famoso, però, è quello di consigliere per alcune delle personalità più in vista del settore, come Larry Page ed Eric Schmidt di Google e Steve Jobs di Apple. In realtà quasi tutti gli attuali leader del mercato tech sono eventualmente passati da lui per chiedere consiglio sulle rispettive aziende, soprattutto nei momenti più complessi. Il suo soprannome, “Coach”, deriva dal suo passato come allenatore di una squadra di football della Columbia University, una delle realtà per le quali ha servito anche come membro del Cda.

“L’uomo che sussurrava ai CEO” lo definisce qualcuno scherzosamente. “Con un piccolo ego e una grande generosità in un’industria che ne aveva davvero bisogno”. In molti ricordano che spesso Campbell sottolineava di non saper gestire nemmeno il codice HTML, ma di essere in grado di aiutare le persone a gestire meglio la loro azienda. Così, per esempio, rispose ad un Jobs infuriato per il fatto che l’uomo collaborasse sia con Apple che con Google. Campbell lascia sua moglie, Eileen Bocci, e i suoi due figli, Jim Campbell e Margaret Campbell. Apple celebra l’uomo riservando l’intera homepage di Apple.com al suo ricordo.

tech.fanpage.it

campbell

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>