Paolucci: tre ore di attesa a Passo Corese, l’interscambio Cotral non funziona

“E’ possibile consentire che una figlia che parte di venerdì per andare a fare un esame universitario a Roma debba aspettare quasi tre ore per raggiungere l’Ateneo? Perchè Cotral, la Regione Lazio e certa politica continuano a non capire? Perchè questa forma di razzismo che non mette i ragazzi del Lazio nelle stesse condizioni? Saremo pure “burini” per certi ben pensanti ma abbiamo una dignità, una storia e una cultura da difendere”. Così Alberto Paolucci, segretario provinciale della Uil sull’ennesimo fine-settimana da dimenticare per i pendolari del Cotral.

“E’ da oltre un anno che siamo in trincea, che combattiamo per le nostre famiglie, per i nostri giovani, per i nostri pensionati, ma ci accorgiamo che ogni giorno che passa l’arroganza della Regione Lazio e le “distrazioni” di Provincia e Comune di Rieti finiscono per affossare la nostra comunità. Noi della UIL Continua Paolucci non lo possiamo accettare.

Dopo aver supplicato Zingaretti, Mitolo e l’assessore regionale Civita c’era stato un primo tavolo in Regione Prima poi in Comune. Avevamo fatto delle proposte concrete, fattibili e dovevamo essere riconvocati alla Regione entro il 15 marzo. Sono spariti tutti. Chiediamo che venga riconvocato urgentemente il Tavolo permanente al Comune di Rieti e la riunione deve coinvolgere anche l’assessore regionale (sabino) Fabio Refrigeri, assente la prima volta, oltre l’on. Melilli (deputato e segretario regionale del PD), l’on. Oreste Pastorelli (deputato socialista) che la volta scorsa non furono invitati”.

“Regione, Comune di Roma e Acea debbono al Reatino 105 milioni di euro per l’acqua potabile, conclude il segretario della Uil Alberto Paolucci, che noi inviamo a Roma ogni giorno verso la Capitale. Non accettiamo più che Zingaretti non trovi 20 milioni di euro per comprare 4 locomotori nuovi per allestire 10 corse ferroviarie quotidiane (vere e dirette) Rieti-Terni-Roma andata e ritorno. Non stiamo chiedendo la luna. Questo modo di fare politica sta distruggendo Rieti e i suoi paesi limitrofi”.

rietinvetrina.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>