Alfano: attivato monitoraggio su Sacrofano, Morlupo e Sant’Oreste

Alfano“E’ stato attivato su mia precisa indicazione presso la prefettura di Roma un gruppo di esperti per un costante monitoraggio dei comuni di Sant’Oreste, Sacrofano e Morlupo. Queste 3 amministrazioni verranno controllate negli ambiti più sensibili fino al mese di dicembre e anche oltre se sarà necessaria una proroga della misura”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Angelino Alfano nella sua relazione in Commissione antimafia.

“In questo quadro – ha aggiunto – è’ stata anche richiesta la collaborazione della procura della Repubblica e dell’Anticorruzione per una valutazione più attenta di eventuali elementi sintomatici di infiltrazione. Questa attività di osservazione – ha proseguito Alfano – potrà anche sfociare in una ripetizione dell’accesso, che è espressione di un potere rinnovabile in presenza di nuovi sintomi e segnali, cioè nessuno di questo è un capitolo chiuso”.

Anche per il comune di Roma capitale – ha ricordato il titolare del Viminale – prima che intervenisse lo scioglimento ordinario erano state definite delle misure di monitoraggio che avrebbero portato il prefetto di Roma ad esercitare forme di verifica dell’attivita’ di risanamento dell’ente. Si era determinato quindi un processo d ripristino della legalità dell’attività amminstrativa all’interno del quale il ruolo del prefetto era di sostegno collaborativo. “Questo percorso di ristabilimento che già in passato era stato applicato per le amminstrazioni locasli trova fondamento non nell’articolo 143 del Testo unico ma nei principi generali che regolano la cooperazione istituzionale. Ora che è sopraggiunto lo scioglimento, soprintende sulla macchina del Campidoglio il commissario straordinario, la cui attività è essa stessa, a nostro avviso, è garanzia di vigilanza, legalità e trasparenza. Sicché potrà proseguire nei limiti temporali legati alla durata commissariamento la puntuale attività di verifica che ha visto a lavoro il prefetto Tronca ed il suo staff”.

“Una attività’ che si avvarrà – ha continuato Alfano – anche del recente rapporto del presidente Cantone sulle sistematiche distorsioni che sembrano emergere nelle procedure di carattere contrattuale che richiedono urgenti misure correttive”.

www.askanews.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>