Rieti, pendolari: Cotral ridisegna gli orari, tornano le corse alle 6

di Emanuele Laurenzi –

Correzione degli orari delle corse delle 6.05, stabilizzazione del bus delle 14.20 per gli studenti della Sabina e uno scrupoloso monitoraggio delle criticità segnalate dai pendolari. Ad un mese dall’entrata in vigore del nuovo orario che ha creato polemiche e disservizi, mercoledì sera Cotral e Regione si sono seduti a un tavolo con i pendolari reatini per trovare soluzioni ai tanti problemi emersi.

Anzi, per essere precisi, prima di sedersi intorno a un tavolo, c’è stato chi si è seduto su un bus di linea. L’amministratore della Cotral, Arrigo Giana, ha deciso di arrivare a Rieti con i mezzi dell’azienda da lui amministrata, partendo da Roma in piena «fascia calda». Una novità assoluta per la provincia, dal momento che mai si era visto un amministratore dell’azienda salire su un bus, soprattutto in un momento tanto difficile. Giana ha provato tre differenti corse, andando da Roma a Borgo Santa Maria alterandosi sulle due corse partite dalla Capitale alle 17.25. L’ultima parte del percorso l’ha effettuata con il bus partito da Roma alle 17.55.

La presenza di Giana non è sfuggita ai pendolari, molti dei quali hanno segnalato direttamente problemi e disservizi. Una volta in città, l’ad è stato raggiunto dal presidente della compagnia, Amalia Colaceci, dal responsabile d’esercizio Lucio Turriziani e Nicola Passanisi, membro della segreteria dell’assessore ai Trasporti del Lazio, Michele Civita. La delegazione si è poi incontrata nella sede del Pd reatino con il direttivo del Comitato pendolari reatini e con altri utenti che avevano segnalato alcune criticità nei giorni scorsi.

LE PROPOSTE
Tra i problemi principali, quello delle corse del mattino e dei continui ritardi. Per quanto riguarda le partenze, da mercoledì prossimo i tre bus espressi delle 6.05 del mattino saranno fatti partire alle 6, come avveniva prima del cambio. Un lieve anticipo che, però, consente di evitare pericolosi accumuli di ritardo lungo il percorso. Grande attenzione anche agli studenti, al centro di diversi casi per la cancellazione di corse essenziali.

INCONTRO AI SINDACI
Sarà stabilizzata la corsa delle 14.20 via Salaria vecchia che copre le esigenze di molti ragazzi dei paesi più interni della Sabina e, inoltre, saranno raccolte le segnalazioni dei sindaci.

MONITORAGGIO
Sarà inoltre avviato un attento monitoraggio per andata e ritorno su Roma nella fascia 13.25-16.25 e, nei casi di minore affollamento, non ci saranno più coppie di bus ma verranno sfalsati gli orari in modo da avere maggiore frequenza delle corse. Nella fascia compresa tra le 20.55 e le 22.15 dovrebbe invece essere inserita una ulteriore corsa e, restando in tema di monitoraggio, sarà avviato un controllo sulla tratta Monterotondo-Rieti, in particolare sui passaggi alla stazione ferroviaria di Fara Sabina volta anche la miglioramento della comunicazione.

Impegni importanti e allo stesso tempo pesanti che sono stati sottoscritti dai vertici aziendali e regionali, con la garanzia di un avvio nei prossimi giorni. Dopo un inizio d’anno da dimenticare, qualcosa sul fronte pendolari comincia a muoversi.

www.ilmessaggero.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>