Lettera di un pendaolare al PD

refrigeriLettera aperta all’Assessore regionale Fabio Refrigeri e al Partito Democratico della Provincia di Rieti

Caro Fabio e cari Antonio ed Emiliana,
la nuova configurazione degli orari Cotral nella nostra Provincia sta provocando problemi gravissimi e mai verificatisi finora.

Come sapete, l’elenco dei ritardi, delle soppressioni, delle andature arbitrarie degli autisti sta seriamente minando il diritto alla mobilità nella nostra Provincia.

E’ del tutto evidente che una situazione siffatta non può protrarsi. Ne stanno pagando le conseguenze i più deboli. Quelli esposti ad una guerra tra azienda e autisti che sta danneggiando solamente gli utenti. I nuovi orari non sono rispettati. Le corse con interscambio a Passo Corese sono un terno al lotto. Ai punti di informazione non sanno o non vogliono dare informazioni sulle corse. Ai telefoni non risponde nessuno. E quando qualcuno lo fa, è capitato, dicono di rivolgersi al Comitato Pendolari. Come se il Comitato si fosse sostituito a chi deve organizzare le corse e il servizio. Per non parlare della totale incertezza sui tempi di percorrenza, improvvisamente divenuti biblici. L’impegno, pur lodevole, dell’amministratore delegato Giana non è servito finora a fermare questa deriva. Anzi, si è assistiti alla paradossale e vergognosa circostanza lo scorso 7 gennaio, che, alla venuta del suddetto Giana a Rieti, il servizio in suo presenza abbia funzionato perfettamente. Per ritornare ad essere deficitario e sconclusionato alla sua partenza… Come vedi, caro Fabio, siamo di fronte ad una situazione parossistica ed incancrenita. Un nutrito numero di viaggiatori, compreso il sottoscritto, è pronta ad adire le vie legali e denunciare l’azienda per i disservizi e il danno esistenziale connaturato ad esso.
L’acquisto dei nuovi autobus, a cui peraltro doveva essere sottomesso il varo del nuovo piano orario, in queste condizioni non servirà a nulla. La misura è colma! La Regione ha il dovere di intervenire. Non si può continuare a cercare di cavare il sugo dalle rape. Ma, il servizio va garantito. Se non si è in grado di farlo attraverso Cotral, si apra, attraverso dei contratti di servizio che tutelino i più deboli, alla concorrenza. Molte realtà in Italia lo stanno facendo. Con risultati apprezzabili. Il tempo delle chiacchere è finito. Vi prego di attivarvi subito.
Vi Saluto,
Giuseppe Gizzi

www.sabiniatv.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>