Ancora teatro per il fine settimana con l’Officina Culturale della Bassa Sabina

avverse15Venerdì 15 Maggio incontro con Agnese Moro – Quando le scelte pubbliche e private fanno la storia
Sabato 16 Maggio  spettacolo teatrale – Garbatella, viaggio nella Roma di Pier Paolo Pasolini
Domenica 17 Maggio spettacolo teatrale – Lineamenti, i nuovi volti e confini delle mafie

Ancora tanti appuntamenti con l´Officina Culturale della Bassa Sabina

Tra impegno civile e poesia, continua la ricca programmazione della stagione culturale dell’Officina Culturale della Bassa promossa dalla Regione Lazio.

Venerdì 15 Maggio alle ore 11.30, a Poggio Mirteto nel teatro della scuola secondaria di primo grado,  un incontro riservato agli studenti con Agnese Moro, per scoprire cos’è la Repubblica e come è nata, e per raccontare la figura di Aldo Moro alle nuove generazioni.

Sabato 16 Maggio alle ore 21, nel teatro comunale di Salisano andranno in scena per la rassegna teatrale GAT Julia Borretti e Titta Ceccano, della compagnia Matuta Teatro con lo spettacolo Garbatella, viaggio nella Roma di Pier Paolo Pasolini.

Garbatella, viaggio nella Roma di Pier Paolo Pasolini 

La storia d’amore tra Irene e Tommaso nella Roma degli anni Cinquanta, la lingua sperimentale di Pasolini, le canzoni romane di una volta. Un concerto per voci recitanti e chitarra, un lavoro che guarda al teatro di narrazione.

Lo spettacolo è nato dall’incontro con una “Una Vita Violenta”, il secondo romanzo di Pier Paolo Pasolini dove si scopre un Pasolini semplice e non cerebrale, profondamente umano. Quella che il poeta ci racconta è infatti una storia d’amore semplice e umana dove il comico e il tragico si inseguono per svelare la poesia della vita.  A fare da sfondo è la Roma della ricostruzione, la Roma in bianco e nero, popolata da bambini vocianti nei cortili e da ragazzi coi pantaloni all’americana che riempiono le sale fumose del cinematografo.

La potenza della parola pasoliniana guida l’intero racconto, e nulla vuole distogliere l’attenzione da essa: una scenografia essenziale, la musicalità della chitarra, i movimenti scenici necessari, sono tutti al servizio della narrazione.

Domenica 17 Maggio alle ore 18,00 nella Biblioteca Angelo Vassallo di Montopoli Sabina va in scena lo spettacolo teatrale Lineamenti, i nuovi volti e confini delle mafie, di e con Consuelo Cagnati e Andrea Maurizi del Teatro delle Condizioni Avverse. Lo spettacolo è inserito all’interno della rassegna Resist, un progetto che mira ad evidenziare le diverse forme di Resistenza contro ogni forma di privazione della liberta´ individuale, dal Fascismo, alla Mafia  al Terrorismo.

Lineamenti,i nuovi volti e confini delle Mafie. 

Lo spettacolo teatrale LineaMenti nasce dall’esigenza di indagare e raccontare come le mafie tradizionali siano cambiate nel corso del tempo, di come si siano trasformate e abbiano cambiato pelle, di come si siano radicate anche nel centro e nel nord della nostra penisola. Le mafie hanno cambiato fisionomia, hanno tracciato nuovi solchi e nuovi confini, lasciando segni e ferite profonde, difficili da rimarginare.
Un spettacolo di storie, ma non di eroi, perché sia un invito alla partecipazione, al risveglio, alla lotta, alla speranza. Una linea comune da tracciare e percorrere insieme, dove la Libertà, la giustizia sociale, la dignità, i diritti e il bene comune non siano utopie di pochi, ma atti concreti di un resistere e lottare comune, e quotidiano.

L’ingresso a tutte le attività è gratuito.

Il Teatro delle Condizioni Avverse vi invita a seguire tutti i dettagli e gli aggiornamenti sulla pagina  www.condizioniavverse.org

UFFICIO STAMPA
TEATRO DELLE CONDIZIONI AVVERSE
Elisa Maurizi
Cell. 329.9317192
Tel e Fax 0765.24699

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>