Palombara Sabina. Covid-19, stadio e palestra aperti ai disabili

Il Progetto “Un Dì Speciale” prevede la possibilità di giocare all’aria aperta venerdì 24, mercoledì 29 e giovedì 30. Ingresso su prenotazione, i volontari vigileranno.

L’idea è nata dalla telefonata di una mamma di un bimbo di sei anni, un bimbo portatore di handicap che non esce di casa da un mese e mezzo.
Così oggi, mercoledì 22 aprile, giunta comunale di Palombara Sabina ha approvato “Un D Speciale- Ricominciamo da…”, un progetto promosso dall’assessore alla Protezione Civile Eddy Sarnacchiaro a favore di tutte le persone aventi disabilità.
L’atto varato dall’Esecutivo diretto dal sindaco Alessandro Palombi prevede la possibilità di far usufruire ai ragazzi disabili il campo sportivo “G. Torlonia” e in alternativa in caso di maltempo la palestra “Roberto Stefoni”.
Tre le giornate stabilite: venerdì 24 aprile, mercoledì 29 e giovedì 30 dalle 9 alle 11 e dalle 16 alle 18.
Sono ammessi disabili di tutte le età a partire da un minimo di 4 anni, accompagnati da un solo genitore.
A collaborare con l’amministrazione per garantire la sicurezza e il rispetto del distanziamento sociale saranno i volontari della Croce Rossa, della Protezione Civile Avpc Palombara Sabina, del Parco dei Monti Lucretili, oltre che della Gsd Palombara Pallavolo e della Asd Palombara Calcio che gestiscono rispettivamente la palestra e lo stadio.
Partecipano all’iniziativa anche l’associazione “La Terrazza dell’Infanzia” e il “Moto Club Fango e Asfalto” che fornirà materiale di cancelleria e giochi per i ragazzi speciali.
“Il progetto – spiega l’assessore Sarnacchiaro -nasce a seguito di una telefonata della mamma di un bambino disabile di sei anni che mi ha descritto la situazione vissuta all’interno di un appartamento di 50 metri rappresentandomi la necessità per il figlio di uscire.
Da quello sfogo personale ho effettuato una ricerca per dare la possibilità a queste persone che stanno soffrendo più di noi e che con la reclusione a casa rischiano di regredire ulteriormente.
Gli impianti verranno sanificati prima e dopo, i ragazzi non avranno contatti coi volontari addetti al controllo delle attività e dei giochi all’aria aperta”.
L’ingresso agli impianti avviene soltanto su appuntamento contattando il Centro Operativo Comunale ai numeri 0774 634484 e 0774 635938 oppure scrivendo una mail all’indirizzo cocpalombarasabina@gmail.com

www.tiburno.tv

locandina

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>