Comune Fiano Romano. Emergenza covid-19, proroga ordinanza n.20 del 15.03.2020 e n. 22 del 17.03.2020

Fiano-RomanoIL SINDACO VISTA la propria Ordinanza

  • n.20 del 15.03.2020 con la quale è stata disposta l’immediata chiusura al pubblico di tutti i parchi, i giardini, aree attrezzate per attività sportive e delle piste ciclabili/pedonali presenti, con o senza recinzioni, su tutto il territorio Comunale di Fiano Romano FINO AL 25.03.2020;
  • n.22 del 17.03.2020con la quale su tutto il territorio Comunale di Fiano Romano FINO AL 25.03.2020 è stato disposto il divieto di praticare attività sportive all’aperto sulle strade, viali, aree verdi, aperti/e al pubblico, con o senza recinzione consentendole esclusivamente a coloro che ne hanno bisogno per oggettivi motivi sanitari, (certificati) nel rispetto delle dovute precauzioni(vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico oltre che l’obbligo di mantenimento dei contatti sociali ad una distanza interpersonale di almeno un metro) e nelle immediate vicinanze delle proprie abitazioni.

PRESO ATTO CHE le misure restrittive indicate nel citato provvedimento pongono come obiettivo di carattere generale evitare la formazione di assembramenti di persone e più in generale lo spostamento che non sia riconducibile a esigenze specifiche o ad uno stato di necessità.
CONSIDERATO l’evolversi della situazione epidemiologica, il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi sul territorio nazionale.
PRESO ATTO CHE nel territorio comunale,al momento sono stati accertati TRE casi di cittadini positivi al virus, persone attualmente in isolamento domiciliare e in sorveglianza attiva e continua da parte del personale sanitario della ASL ROMA 4.
RICHIAMATE tutte le motivazioni indicate e riportate nelle predette Ordinanze n. 20 del 15.03.2020 e 22 del 17.03.2020 che formano parte integrante del presente provvedimento.
DATO ATTO CHE sussistono le condizioni di estrema urgenza e necessità che richiedono l’adozione di provvedimenti immediati e che il contenuto della presente ordinanza potrà essere aggiornato in base all’evoluzione della situazione epidemiologica.
RITENUTO CHE la situazione sopra descritta legittima l’adozione di un’ordinanza contingibile ed urgente, adottata in forza dei poteri di cui agli artt. 50, d.lgs. 18 agosto 2000 n. 267.
VISTO quanto disposto dal DECRETO-LEGGE 23 febbraio 2020, n. 6“Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”.
VISTO quanto disposto da Presidentedel Consiglio dei Ministri –Dipartimento di Protezione Civile Misure operative di protezione civile per la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19
RICHIAMATI i D.P.C.M. del 08.03.2020 –09.03.2020 -11.03.2020 e 22.03.2020
VISTE le Ordinanze emesse dalla Regione Lazio

VISTO quanto disposto dall’Ordinanza del Ministro della Salute del 20.03.2020 e 22.03.2020.
VISTO l’art. 50 comma 5 del D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000 il quale dispone che “In particolare, in caso di emergenze sanitarie o di igiene pubblica a carattere esclusivamente locale le ordinanze contingibili e urgentisono adottate dal sindaco, quale rappresentante della comunità locale”.
VISTA la Legge 7 agosto 1990 n. 241 e smi.
VISTO il Decreto Legislativo 18 agosto 2000 n. 267 (TUEL) e smi.

ORDINA LA PROROGA FINO AL 03.04.2020 DI QUANTO DISPOSTO DALLE SEGUENTI ORDINANZE
SOLLECITA Tutta la cittadinanza ad attenersi rigorosamente alle misure restrittive disposte dai provvedimenti governativi e Comunali
EVIDENZIANDO che come previsto da D.P.C.M.del 22.03.2020 art. 1 lett.b) e’ fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un Comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute (all’articolo 1, comma 1, lettera a), del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2020 le parole “. E’ consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza” sono soppresse.
AVVERTE Che l’inottemperanza al presente provvedimento costituisce reato ai sensi dell’art. 650 del Codice Penale.
CONSIGLIA Ai proprietari di animali domestici di non allontanarsi oltre 500 mt.dalla propria abitazione per l’espletamento dei bisogni fisiologici degli animali di proprietà.
DISPONE La presente Ordinanza produce effetto dalla data del 26 MARZO 2020 e sono efficaci fino al 03 APRILE 2020 e possono essere ulteriormente prorogate in relazione all’evolversi dell’emergenza COVID-19. La presente ordinanza sia immediatamente esecutiva, pubblicata all’albo pretorio dell’Ente e sul sito istituzionale e che la stessa sia trasmessa: Al Prefetto di ROMA; Al Questore della Provincia di ROMA; Al Comando Compagnia Carabinieri di Monterotondo; Alla Stazione Carabinieri di Fiano Romano; AlComando della Polizia Locale di Fiano Romano; Al Comando Polizia Stradale di PASSO CORESE; Alla A.S.L.ROMA 4 ; All’Associazione Nazionale dei Carabinieri –Nucleo di Protezione Civile – ANC Capena;
INFORMA Ai sensi della Legge 7 agosto 1990 n° 241 e s.m.i, si rende altresì noto che il Responsabile del Procedimento è il Comandante della Polizia Locale, Commissario Capo Dott. Fabrizio Arpino.
Che contro il presente provvedimento può essere proposto: ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale(TAR) LAZIO, entro 60 giornidalla data della pubblicazione del presente atto all’Albo pretorio di questo Comune, oppure ricorso straordinarioal Capo dello Stato, entro 120 giorni dalla data della pubblicazione del presente atto all’Albo pretorio di questo Comune.

IL SINDACO

testo ordinanza n. 24 del 23/03/2020 in formato pdf

www.comune.fianoromano.rm.it

 

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>