Amazon di Passo Corese. Il PCI denuncia mancata sicurezza sulla pelle dei lavoratori! Autorità intervengano immediatamente

sgavicchiadi Maurizio Aversa –

Un provved­i­men­to sostanzial­mente debole è sta­to assun­to in queste ore dal Gov­er­no sul­la ques­tione salute dei lavo­ra­tori, in ore dram­matiche che stan­no avvol­gen­do l’Italia e non solo. Poiché non sti­amo par­lan­do di una sem­plice verten­za sin­da­cale da sostenere per una lot­ta tra padrona­to e lavo­ra­tori, ma, di un dirit­to cos­ti­tuzionale – quel­lo alla salute – che sta alla base e pri­ma e al di là del rap­por­to di lavoro, i comu­nisti riten­gono pri­or­i­tario ques­ta tema sopra ogni altro. Per questo, Mar­co Sgav­ic­chia, seg­re­tario del­la sezione PCI di Fara Sabi­na ha com­men­ta­to quan­to accade alla Ama­zon di Pas­so Corese:

“Esprim­i­amo fer­ma con­dan­na per la con­dizioni nelle quali ver­sano i lavo­ra­tori di Ama­zon a Pas­so Corese! Infat­ti le attiv­ità lavo­ra­tive in Ama­zon non sono in lin­ea con le rac­co­man­dazioni emesse per fron­teggia­re l’attuale grave emer­gen­za san­i­taria. Si par­la di man­ca­ta for­ni­tu­ra ai lavo­ra­tori di idonei mezzi di pre­ven­zione, quali mascher­ine e guan­ti. Inoltre c’è da sot­to­lin­eare la asso­lu­ta man­can­za del rispet­to delle dis­tanze con­sigli­ate, sia nelle postazioni lavo­ra­tive che nei luoghi dep­u­tati alle pause pran­zo e ai servizi igien­i­ci. – quin­di con net­tez­za, Sgav­ic­chia con­clude — Mai, ma soprat­tut­to in questo momen­to, il prof­it­to delle aziende deve essere real­iz­za­to sul­la pelle dei lavo­ra­tori! Chiedi­amo alle autorità com­pe­ten­ti di pren­dere i dovu­ti provved­i­men­ti per ricor­dare ad Ama­zon che c’è una grande emer­gen­za san­i­taria e che van­no prese le giuste pre­cauzioni san­i­tarie. Le attiv­ità lavo­ra­tive di pri­ma neces­sità, quali quelle rel­a­tive ai beni ali­men­ta­ri e far­ma­ceu­ti­ci, van­no esple­tate con la mas­si­ma pru­den­za. Le altre attiv­ità lavo­ra­tive pos­sono e deb­bono essere sospese! Il PCI di Fara Sabi­na esprime piena sol­i­da­ri­età ai lavo­ra­tori e alle lavo­ra­tri­ci Ama­zon!”.

www.paconline.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>