Libero l’uomo che investì e uccise sotto gli effetti della droga un 18enne

18ennemontwAveva attraversato la strada rapidamente. Bastava un ultimo passo. Ahmed Abouhekal, diciotto anni, era quasi arrivato al bar. Invece una Mini Cooper, lanciata come un bolide, lo ha falciato e ucciso. Alla guida un ragazzo, Alex Di Giammarco, dieci anni più grande di lui, che aveva abusato di cocaina e guidava a gran velocità. Una sera dei primi giorni di luglio sulla via Salaria, Monterotondo, vicino Roma. La notizia rimbalza a Il Cairo, una mamma e quattro figli piangono. Mentre l’automobilista, un ventinovenne del posto, subito denunciato, torna a casa.

www.ilmessaggero.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>