Mattia Marcheggiani ingaggiato dal Fiano Romano: «Giusti stimoli per fare bene, contento per Francesco al Rieti»

marcheggianimattia19di Andrea Giannini –

Mattia Marcheggiani, fratello del bomber Francesco (tornato a giocare in maglia amarantoceleste), sarà un giocatore del Fiano Romano (Promozione). Nella mattinata di ieri, 18 luglio, l’annuncio della società romana: «Benvenuto a Mattia Marcheggiani, attaccante della Maglianese classe ’97, pronto a deliziarci a suon di gol».

Mattia Marcheggiani, come ha trascorso l’ultima stagione?

«Sono partito ad agosto con la maglia della Maglianese (Promozione) in cui ho giocato solo due partite prima di arrivare in prestito all’Atletico Sabina (Seconda categoria), la squadra del mio paese. Questa scelta è nata da alcuni problemi che non mi permettevano la giusta continuità agli allenamenti. Lì sono stato molto bene, ho trovato il clima di un vero e proprio paese. A dicembre mi ha chiamato nuovamente la Maglianese, sono tornato dal prestito e ho terminato la stagione in maglia giallorossa. A Magliano è stata una annata un po’ difficile ma con l’aiuto del mister e dei compagni ci siamo riusciti a salvare».

Quali sono state le maggiori difficoltà accompagnate delle gioie più belle?
«Siamo partiti molto uniti ma alle prime difficoltà ci siamo sciolti. Con il passare del tempo siamo riusciti a dare il massimo e appunto a conseguire la salvezza. La gioia personale più bella è stata sicuramente il gol all’ultima giornata quando abbiamo vinto per 1 a 0 contro il Subiaco. Una settimana prima avevo perso mio nonno».

Vuole ringraziare qualcuno?
«Vorrei ringraziare la società, i compagni e il mister che è riuscito a darci tanto. Spero per lui che riesca a trovare quello che cerca, è giovane e molto esperto. Tra i compagni vorrei citare Fabio Giuliani che mi è stato vicino nei momenti più delicati, Angelo Di Gennaro e Silvio Ceccarelli. Ringrazio inoltre l’Atletico Sabina per l’opportunità che mi ha dato nella precedente stagione e per la voglia di portami con loro anche quest’anno».

Cosa pensa di quanto accaduto alla Maglianese?
«Dispiace molto, ce l’abbiamo messa tutta per arrivare alla salvezza ma da quanto so credo che la Maglianese a oggi abbia fatto la scelta migliore (iscrizione in Seconda categoria, ndr)».

Parliamo della sua prossima stagione, cosa l’ha spinta a scegliere il Fiano Romano e quali sono gli obiettivi?
«Terminata la stagione alla Maglianese, avevo già un accordo con l’Atletico Sabina che molto probabilmente salirà in Prima, poi ho ricevuto la chiamata del Fiano e considerando la società, la categoria e il progetto la mia decisione finale è stata diversa. Gli obiettivi saranno quelli di raggiungere quanto richiesto dalla società e cercare di aiutarli con i gol e le prestazioni».

Cosa pensa del ritorno di suo fratello nel Rieti?
«È quello che tutti volevano, sia lui che i tifosi sia noi della sua famiglia. Lui aveva un sogno, portare il Rieti tra i professionisti e giocarci. Quest’anno realizzerà il suo sogno!».

www.ilmessaggero.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>