“Lo schermo è donna”: a Fiano sei giorni di cinema al femminile

perfetti-sconosciuti-1-maxw-654«Lo schermo è donna»: a Fiano Romano una rassegna che premia il talento femminile nel cinema, dal 17 al 22 giugno 2019, ospitatanel Castello Ducale. Sei giorni di proiezioni, incontri con i protagonisti del cinema italiano e approfondimenti sui film, dai più recenti ai classici. Ad aprire quest’anno la rassegna, con la direzione artistica di Alberto Crespi e Rocco Giurato, lunedì 17 giugno, lo speciale di Paramount Channel dedicato ai 90 anni dalla nascita di Audrey Hepburn, Speciale colazione da Tiffany diretto da Marco Spagnoli e il film L’uomo che comprò la Luna di Paolo Zucca. Saliranno sul palco il produttore Amedeo Pagani, l’attore Francesco Pannofino e il regista Marco Spagnoli.

Martedì 18 giugno introdurranno il film Ammore e Malavita l’attrice Serena Rossi, che riceverà il premio De Santis e i registi Manetti Bros. Mercoledì 19 giugno sarà proiettato il film Anime Nere: il regista del film Francesco Munzi salirà sul palco per incontrare il pubblico e discutere del film assieme all’attore Fabrizio Ferracane e alla produttrice Cecilia Valmarana, la quale riceverà uno dei due premi De Santis alla carriera, assegnati anche quest’anno a donne che svolgono nel cinema un lavoro “dietro le quinte”

Giovedì 20 giugno sarà proiettato il film Ricchi di fantasia, introdotto dalle attrici Sabrina Ferilli e Paola Tiziana Cruciani e dal presidente del sindacato giornalisti cinematografici Laura Delli Colli. Venerdì 21 giugno è la serata di Perfetti sconosciuti: arriva sullo schermo del Castello Ducale di Fiano il grande successo di Paolo Genovese; a presentarlo al pubblico del festival saranno l’attore Marco Giallini, la giornalista de “La Repubblica” Alessandra Vitali e la sceneggiatrice Paola Mammini, che durante la serata riceverà il secondo premio De Santis alla carriera.

Sabato 22 giugno per la serata conclusiva della rassegna arriva sul palco di Fiano Romano l’attrice Carlotta Antonelli, che riceverà il premio De Santis come miglior attrice emergente, per introdurre il film Bangla di Phaim Bhuiyan.

www.ilmessaggero.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>