E’ dell’Alta Tuscia il presunto stalker della Ferilli

talker_della_ferilliLo conoscono tutti in paese, Carlo Neri, l’uomo di 68 anni che avrebbe perseguitato Sabrina Ferilli al punto tale da costringere l’attrice a denunciarlo per stalking. Figlio del professor Neri, persona assai stimata a Onano, da bambino trascorreva le sue estati nel piccolo centro dell’Alta Tuscia, dove vivevano i nonni e dove, da qualche tempo si erano trasferiti anche i suoi genitori. Pare infatti che proprio per stare vicino al padre malato, purtroppo deceduto la scorsa estate, Carlo Neri, aveva anche preso la residenza a Onano.

In realtà però l’uomo viveva gran parte del suo tempo nel- la capitale, ma quando tornava in paese a trovare i parenti, si definiva un attore e diceva di essere amico di Sabrina Ferilli. Probabilmente però questa amicizia si è trasformata in qualcosa di spiacevole, visto che l’attrice romana , si è decisa a denunciarlo. Tant’è che ora sul 68enne di origini onanesi, vige il divieto di non avvicinarla per un raggio di almeno 500 metri disposto dal gip del Tribunale di Roma.

Gli inquirenti hanno ricostruito, in seguito alla denuncia dell’attrice, il modus operandi del 68enne. La Ferilli ha rivelato il suo calvario a fine gennaio al pubblico ministero Francesca Cento, assegnata al pool specializzato sui reati sessuali, le molestie e gli stalker. Con sempre maggior sfacciataggine, Neri avrebbe cominciato a spedirle regali e fiori accompagnati da messaggi espliciti sulla loro inesistente storia d’amore. Fino ad arrivare a veri e propri agguati, compreso quello dell’estate scorsa, quando dopo aver saputo che la Ferilli era in vacanza a Ischia con il marito, Flavio Cattaneo, avrebbe persino cercato di raggiungerla sul posto. Così come sembra che la seguisse ovunque, ultimamente anche a Milano o sui set nei quali girava i suoi film.
Insomma, un incubo per l’artista, che alla fine non potendone più, è stata costretta a rivolgersi alle forze dell’ordine.

corrierediviterbo.corr.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>