Calcio. Vicovaro-Fiano Romano 2-0

Vicovaro-Fiano-Romano-2-0-1132x670di Giulio Dionisi –

La maggiore determinazione degli arancioni ha scavato la differenza: Tivoli ringrazia e si risistema a 4 punti dai tiberini.

Vicovaro: Maiorani, D’Urbano, Fenili, Colantoni, Botti, Figlioli, Lillo (85′ Di Fausto), Baronci, Cecchini (77′ Petrangeli), Neroni (90′ Falcone), Petrella. A disp. Bussi, Grassi, Cavuoto, Kante. All. Vicalvi.

Fiano Romano: Baldoni, Rinaldi (66′ Serpico), Mandolini (55′ Papa), Amoroso, Giannetti, Marcelli (81′ Gasperini), Turchi, Moretti, Pangrazi, Pangallozzi, De Simone (50′ Sene Pape). A disp. Rastelli, Bracalente, Agresti, Rucco, Rulli. All. Antoniutti.

Arbitro: Davide Albano di Venezia.

Reti: 33′ Cecchini (rigore), 49′ Cecchini.

Note: espulso Turchi per condotta violenta. Ammoniti D’Urbano, Baronci, Petrella (V.), Pangrazi, De Simone (F.R.).

Vicovaro (Roma) – Successo prezioso del Vicovaro, che batte il Fiano Romano per 2-0. La compagine tiberina arrivava da cinque vittorie consecutive e avevano già puntato il primo posto, che ora torna a -4. Al “Berenghi” la squadra arancione è imbattibile, e infatti non ha ancora mai perso una gara, in tutto il torneo.

Vicovaro aggressivo, al limite del gioco ruvido, a volte, ma determinato e sempre in anticipo sul pallone. Il Fiano si è presentato in una versione un po’ “molle”, e non ha aiutato l’espulsione di Turchi, dopo soli 23 minuti di gioco.

All’11’ contropiede per il Vicovaro e Neroni sciupa una grande occasione, una volta giunto solo davanti al portiere. La forza di questa formazione è il riuscire a essere pericolosa con pochi passaggi, cercando la verticalizzazione immediata. La squadra ospite prova ad abbassare i ritmi, a far girare palla, ma non ci riesce e risulta prevedibile e lenta. Al 23′ Turchi colpisce a palla lontana un avversario, sbracciando platealmente e colpendolo in viso. Espulsione scontata ed evitabile, con tutta la gara da giocare davanti in 10 contro 11. Al 33′ per una trattenuta viene concesso un rigore al Vicovaro, che realizzerà Cecchini. Il contatto sembrava esserci, anche se forse un paio di minuti prima, poteva essere decretato un penalty anche al Fiano, per un’azione simile, come dinamica.

Al 39′ Pangrazi sciupa da ottima posizione, arrivato solo, davanti a Maiorani, e con la possibilità di servire un compagno. L’ex della gara oggi è tallonato dai difensori, dai cori del pubblico, e risulta comprensibilmente nervoso.
Nella ripresa succede davvero poco, a livello di conclusioni in porta, o di azioni pericolose. La gara si gioca a centrocampo, con tanti falli e tante ammonizioni, con Albano che addirittura risparmia alcuni gialli, per evitare ulteriori sanzioni disciplinari. Questo fa gioco al Vicovaro, che difende bene, anche su Pangallozzi, e possiede un centrocampo davvero notevole. Perfetta la prestazione di Baronci, che corre per 90 minuti ed è anche pericoloso, con le sue incursioni sulla fascia sinistra. Il Fiano si limiterà a calciare, non bene, delle punizioni, con Giannetti. Troppo poco.

Tre punti d’oro, quindi, per gli arancioni, che se miglioreranno in trasferta, potranno davvero, puntare al secondo posto. La voglia di questa formazione è davvero notevole, anche considerando la panchina “corta”, rispetto ad altre squadre. Il Fiano incassa una sconfitta che può starci, ma dovrà migliorare, cercando di gestire meglio le gare complesse, quelle in cui non si gioca il calcio che vorrebbe praticare la formazione di Antoniutti.

www.ilcalciodimax.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>