Maltempo a Roma e nel Lazio, 5 vittime: morto 15enne schiacciato dal padre a Capena

capena23ventodi Rinaldo Frignani –

A Guidonia un uomo è stato colpito da un albero mentre era in auto: portato d’urgenza all’ospedale è deceduto. In Ciociaria due persone hanno perso la vita e due sono rimaste ferite per il crollo di un muro. Un tronco si è abbattuto su un taxi in viale Trastevere. Centinaia di piante cadute nella Capitale. Chiusi parchi e ville.

Drammatico incidente nella mattinata di sabato sulla via Maremmana, nei pressi di Guidonia, non lontano dall’Aquapiper. Un’auto, una Fiat Panda, è stata travolta da un albero che si è abbattuto sulla carreggiata: il conducente, un romeno quarantenne, dopo essere stato trasportato all’ospedale di Tivoli, è poi lì deceduto. L’incidente è stato causato dal forte vento che imperversa anche sulla capitale e nell’hinterlandcon numerosi interventi dei pompieri fin dalla nottata.

Morto un 15enne a Capena
Tragedia del maltempo anche a Capena, vicino Roma. Un ragazzo di 15 anni è morto nel tardo pomeriggio di sabato dopo essere stato schiacciato dal padre precipitato per circa 6 metri dal tetto del capannone dell’azienda di famiglia in via della Traversa del Grillo, nei pressi di via Tiberina. Inutili purtroppo i soccorsi prestati dal genitore e dal personale medico di un’ambulanza, nonché dai carabinieri della compagnia di Monterotondo e della stazione di Capena. Il quindicenne e purtroppo deceduto pochi istanti dopo. Sul caso indagano i militari dell’arma che hanno ascoltato il padre del minorenne, sconvolto per quanto accaduto. Sembra che nel pomeriggio proprio quest’ultimo sia salito sul tetto perché il forte vento aveva danneggiato la copertura. Il figlio era rimasto su una piazzuola nel cortile del complesso per dargli indicazioni ma all’improvviso l’uomo ha perso l’equilibrio ed è caduto di sotto colpendo in pieno il ragazzo. Il padre è rimasto illeso.

Un’altra vittima ad Anzio
Ancora una vittima del maltempo. Questa volta ad Anzio in un sito di stoccaggio di carta e cartone in via della Spadellata. Un operaio romeno di 30 anni ha perso l’equilibrio a causa delle forti raffiche di vento ed è caduto mentre stava gettando dei rifiuti in un cassone reggendosi su un muletto. Nella caduta il giovane ha sbattuto il volto sul bordo del contenitore e quindi a terra, da circa due metri d’altezza, morendo sul colpo. Anche in questo caso le indagini sono seguite dai carabinieri, che a Genazzano hanno salvato un automobilista di 79 anni incastrato nella sua auto travolta da un albero e a Fondi hanno soccorso un giovane albanese che ha riportato la frattura di un braccio dopo essere stato colpito da una lastra di metallo.

Due morti in Ciociaria
Due persone sono morte ad Alvito, vicino a Frosinone, per il crollo di un muro, forse causato dal maltempo, che ha travolto in tutto quattro persone. Le altre due persone sono rimaste ferite.

Albero su taxi in viale Trastevere
Un albero ad alto fusto è crollato per il forte vento a viale Trastevere, nel cuore di Roma, colpendo un taxi in sosta nell’area dedicata, il cui conducente è rimasto illeso. L’albero, crollando, ha tranciato i cavi della linea del tram. Chiusa la strada e paralizzato il traffico della zona.

Altri episodi di alberi caduti a Roma
Alberi e rami caduti in strada o su auto sabato mattina a Roma. Sono circa 80 finora gli interventi effettuati dalla polizia locale più 160 di vigili del fuoco (e altrettanti in attesa) in diverse zone della città per le «criticità» legate al vento forte. Le zone interessate vanno da Monteverde all’Eur, da San Giovanni al Nomentano, dalla Flaminia a Montemario, Salario e Cassia. Nella maggioranza dei casi si è trattato di rami o alberi caduti su auto in sosta: sulla Tangenziale con ai Parioli, in via Tito Livio alla Balduina e in via dell’Acqua Acetosa, in via Salaria, angolo via di Villa Ada. Non si registrano al momento feriti. In un caso in zona Cassia è stata centrata una macchina in movimento, ma fortunatamente gli occupanti sono tutti illesi. Mentre in via della Giustiniana è stata colpita una centralina elettrica. Chiusi un tratto della tangenziale all’altezza della Galleria Giovanni XXIII, il parco archeologico del Colosseo e l’Outlet di Valmontone: «Per le forte raffiche di vento dal primo pomeriggio di sabato è stato chiuso, in via precauzionale, l’Outlet di Valmontone per garantire – si legge nell’annuncio su Facebook – la massima sicurezza dei clienti e dei dipendenti del village».

Chiusi parchi e ville a Roma
«A seguito dell’allertamento del sistema di Protezione civile regionale per le forti raffiche di vento della giornata di sabato ed estese, seppure con minore intensità, per la giornata di domenica, il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha disposto per il 24 febbraio, la chiusura di parchi, ville storiche e cimiteri di Roma Capitale. L’obiettivo è di garantire la riapertura in sicurezza». Così, in una nota, il Campidoglio.

Interdetto un tratto dell’Appia
Sulla strada statale 7 Appia sono provvisoriamente chiusi – in entrambe le direzioni — due tratti stradali a causa della caduta di alberi e rami lungo il tracciato, a causa del maltempo, in corrispondenza del km 59,200 a Cisterna di Latina (Latina) e del km 87,300 a Pontinia (Latina). Il personale di Anas e delle forze dell’ordine è presente sul posto per gestire la viabilità e ripristinare la normale circolazione nel più breve tempo possibile.

Alberi caduti ai Castelli romani
Disagi per il vento forte, previsto da giorni, Anche in alcuni quartieri della capitale nonché sulle strade consolari. Segnalazioni sono giunte anche da Albano e Genzano dove alberi si sono abbattuti sulle strade bloccando la circolazione e nel secondo caso hanno travolto un autovettura ma il conducente si e’ salvato dando l’allarme alla polizia.
Cede la recinzione del Ponte della Scafa
Il vento forte ha provocato, nel primo pomeriggio di sabato, il cedimento della recinzione di protezione, a reticolato, su un lato del Ponte della Scafa, che attraversa il Tevere e che assicura i collegamenti viari tra Ostia e Fiumicino. Di conseguenza, per diverse ore, si sono registrati forti rallentamenti e disagi alla viabilità, poiché la caduta della rete di cantiere e di un cartellone stradale collegato, sul lato in direzione Fiumicino, ha causato il restringimento della carreggiata e la percorribilità ad un solo senso di marcia.

roma.corriere.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>