Appello di Nicolàs Maduro, presidente del Venezuela

maduro_appello“Sono Nicolas Maduro, presidente costituzionale della Repubblica bolivariana di Venezuela.
Voglio mandare un messaggio al popolo degli Stati Uniti per allertarlo della campagna, della guerra mediatica, comunicativa, psicologica, che si sta sviluppando nei media internazionali e specialmente nei mezzi di comunicazione degli Stati Uniti contro il Venezuela.
Una campagna che è stata pianificata per giustificare un colpo di stato in Venezuela che è stato preparato, finanziato e appoggiato attivamente dall’amministrazione di Donald Trump, come già tutta l’opinione pubblica sa.
Una campagna brutale di immagini false, immagini truccate e montate, non credete a quello che vedete e a quello che vi dicono i mezzi televisivi, ai mezzi di comunicazione degli Stati Uniti, ve lo dico col cuore.
Poiché non possono inventare che il Venezuela e Maduro hanno armi di distruzione di massa, inventano ogni giorno immagini e notizie, per giustificare un’aggressione contro il nostro paese.
Mi appello alla coscienza, alla solidarietà, alla verità.
Non permettiamo un nuovo Vietnam in America Latina.
Se il governo Usa ha intenzione di intervenire, ci sarà un Vietnam peggiore di quello che c’è stato.
Non permettiamo la violenza. Siamo un popolo di pace, orgoglioso della nostra storia e di Simon Bolivar e Hugo Chavez.
Il Venezuela ha una solida democrazia. Abbiamo i nostri problemi, come tutti i paesi, e li stiamo risolvendo, tutti i giorni, li risolveremo da soli.
Siamo un popolo che merita rispetto. Nel nostro paese c’è la maggiore riserva petrolifera del mondo intero, certificata, e chi guida l’impero Usa vuole mettere le mani sul nostro petrolio, come hanno fatto in Iraq, in Libia.
Questa ricchezza appartiene a noi. Stiamo certificando la prima riserva di oro del mondo, abbiamo certificata la quarta riserva di gas del mondo. Siamo un paese di grandi risorse energetiche e naturali.
Questa è la verità del perché dell’attacco incessante contro il Venezuela.
E’ per questo che mi appello alla vostra coscienza e alla solidarietà.
Non permettete al presidente Donald Trump e al gruppo di estremisti intorno a lui, John Bolton, Mike Pompeo, alla Cia, Mike Pence, non permettete a questo gruppo di estremisti di imporre le loro menzogne e il colpo di stato che appoggiano e supportare il popolo venezuelano nella sua lotta per la democrazia.
Mi aspetto molto da voi, cittadine e cittadini statunitensi. Qui in Venezuela avete un fratello. Sono un ammiratore della storia degli Usa. Conosco Filadelfia, Baltimora, New York, Washington. Conosco profondamente il vostro paese e voglio avere di vicinanza, cooperazione con gli Stati Uniti. Gli Usa sono un paese molto più grande di Donald Trump. Voglio avere
Chiedo solo rispetto Per evitare un nuovo Vietnam. Chiedo pace, chiedo rispetto.
Sono sicuro che perché stiamo dalla parte giusta della storia.
Grazie”.

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>