Macabro ritrovamento nella Riserva Tevere-Farfa: un cadavere galleggia nel fiume

lungo-il-fiumeIl corpo senza vita è stato avvistato alcune ore fa, incastrato in un punto non raggiungibile a piedi. Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri, che sono a lavoro per recuperare il cadavere. Ancora non è nota l’identità dell’uomo né come sia finito nel fiume.

Il corpo senza vita di un uomo è stato trovato nel pomeriggio di oggi all’interno della Riserva Tevere Farfa, in provincia di Rieti. Da quanto si apprende il cadavere è stato avvistato in un punto del parco naturale che non è possibile raggiungere a piedi ed è in corso il recupero per mezzo di un’imbarcazione. Il macabro avvistamento è stato fatto da un dipendente della Riserva, che ha immediatamente dato l’allarme mettendo in moto la macchina dei soccorsi che sta raggiungendo il punto, molto vicino al punto dove il Farfa si immette nel Tevere.

Sul posto sono giunti i carabinieri delle Stazioni di Torrita Tiberina e Fiano Romano, assieme ai vigili del fuoco e al medico legale, che dovrà fare una prima esame del corpo per poi trasferirlo in obitorio. Del ritrovamento è stato interessato anche il magistrato di turno che disporrà le indagini e l’autopsia per stabilire l’identità dell’uomo e come sia morto.

roma.fanpage.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>