Fiano Romano. Arrestato albanese per tentato omicidio di un connazionale

coltello-7-2Mancava solo lui per chiudere il cerchio sul tentato omicidio avvenuta questa estate a Fiano Romano. I carabinieri hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Rieti, nei confronti di un 27enne, di origine albanese, già noto alle forze dell’ordine, per il reato di concorso in tentato omicidio di un connazionale, verificatosi lo scorso 22 luglio nella cittadina fianese.

Le indagini, sviluppate dalla locale Stazione dei Carabinieri e coordinate dalla Procura, hanno consentito di fare piena luce sull’aggressione subita la scorsa estate da un 45enne albanese residente da tempo a Fiano Romano. La vittima, a seguito di una lite per futili motivi, avvenuta in via Tevere, era stata accoltellata all’addome e nella circostanza era stato arrestato in flagranza di reato un 39 albanese, anch’esso gravato da precedenti di polizia. Le ulteriori indagini hanno permesso di accertare che sul luogo del delitto era presente un altro aggressore, il 27enne arrestato oggi, che prima dell’arrivo dei militari si era allontanato, ma aveva a sua volta colpito ripetutamente con calci e pugni la vittima, mentre quest’ultima era ancora a terra.

All’epoca, la parte offesa era stata trasportata d’urgenza all’ospedale Sant’Andrea per trauma facciale con ferite lacero contuse e profonda ferita da taglio nella regione addominale. Il 27enne albanese è stato arrestato e accompagnato presso il carcere di Rieti a disposizione della locale dell’autorità giudiziaria.

www.ilmessaggero.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>