Conflitti: iniziativa antirazzista dal basso a Poggio Mirteto (RI) il 27 ottobre 2018

Sabato 27 ottobre presso la Sala Farnese di Poggio Mirteto il percorso Conflitti organizzauna giornata di informazione e cultura sui temi del neorazzismo, del postcolonialismo e delle migrazioni. Non solo. Sono previsti anche momenti di socialità e musica

In questo momento di forte tensione sociale, prodotta da varie cause quali la diminuzione e la precarizzazione sempre più esasperata del lavoro, il lento e costante disgregamento dello stato sociale, l’annullamento della prospettiva di un qualsiasi futuro, che non sia di sfruttamento, per i giovani, l’esacerbazione dei toni usati da molti politici nell’affrontare i temi scottanti dell’immigrazione e degli sbarchi sulle coste del Mediterraneo e i provvedimenti che sono stati via via adottati dai vari governi succedutisi negli ultimi dieci anni, hanno contribuito a creare e continuato ad alimentare un clima di allarme diffuso tra la popolazione, con il conseguente acuirsi dello scontro sociale tra le classi più disagiate.

In tale situazione riteniamo sia più che mai necessaria una approfondita riflessione sul fenomeno strutturale dei flussi di migrazione. Non siamo disposti ad accettare solo la narrazione di un Italia razzista che ha dimenticato anche le più semplici forme di solidarietà. Crediamo che non serva individuare un nemico per alimentare l’illusione di una soluzione ‘facile’ ai problemi che incombono.

Per questo chiamiamo ad un’iniziativa solidale antirazzista. Per Solidale non intendiamo riferirci ad iniziative di solidarietà cristiana, o di assistenzialismo, ma vogliamo dire chiaramente che questa lotta ci riguarda tutti, nessuno escluso. La lotta dei berretti rossi, per fare un esempio, è una lotta per la dignità di tutti ed è per questo che anche noi ci sentiamo coinvolti. Invitiamo tutte le realtà, tutte le persone del Territorio Sabino a partecipare al dibattito e a dire insieme a noi che esiste ancora un corpo sociale che crede che la lotta di classe sia un bisogno per l’emancipazione sociale dei popoli e che oggi vige questa urgenza di riflessione da parte di tutti i soggetti subalterni, rappresentati dai migranti, dai precari, dai senza casa, dalle donne.Per farlo lanciamo un iniziativa di carattere culturale perché è importante oggi ripartire da momenti ampi di confronto.

I piccoli centri, i paesi e le comunità come quelle della Sabina possono oggi essere determinanti, dei modelli di cambiamento e di esempio per le grandi città, come ha dimostrato l’esempio di Riace. In Sabina non c’è un porto ma se ci fosse, staremmo li a testimoniare con la nostra presenza che il nostro porto sarà sempre aperto così come lo è sempre stata la nostra storia di scambio, di diversità, di culture.
Conflitti è un momento culturale, uno spazio che vuole ragionare di più tematiche sperando di reindirizzare il conflitto nella giusta direzione: dal basso verso l’alto.

Vi aspettiamo il 27 ottobre alla sala Farnese di Poggio Mirteto.

Di seguito il programma completo:

Ore 17.00 apertura

Ore 18.00 Presentazione del libro «I confini dell’inclusione»
con gli autori Maurizia Russo Spena e Enzo Carbone.
A seguire dibattito con Luca Santini (Roma Dakar), Annalisa Camilli (Internazionale), Abdoulaye Seck, Barbara Cretis (Sabina Antirazzista), Adelaide Massimi (operatrice, mediatrice legale) Daouda Sanogo, comitato Madri Per Roma Citta’ Aperta, ….. altri (in fase di aggiornamento)

Ore 20.00 «Conflitti e linguaggi. Comunicazione, media e narrazioni»
Mostra fotografica, video e dibattito a cura di Daniele Napolitano
con Maysa Moroni (photoeditor di Internazionale) e Valerio Muscella (fotografo)

Ore 21.00 Cena solidale a sostengo di Conflitti

Ore 22.00 – Roma Youth Veteran Tour 2018 – Rasta Blanco & Tsunami Massive Dj Set & Live Showcase

www.radiondadurto.org

bannerino2conflitti

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>