Comitato pendolari Roma Nord: come si prendono in giro gli utenti?

stazione-montebello-640x440Come ogni estate che si rispetti, da qualche anno a questa parte, per la nostra ferrovia sono tempi ancora più duri. Sta per entrare in vigore l’orario estivo che praticamente dimezza un servizio già ai minimi termini. Per la tratta urbana di solito si passa dalle 180 alle 100 corse giornaliere, mentre la tratta extraurbana, sempre più depotenziata, praticamente scompare fino a settembre.

A questo aggiungiamo i soliti critici problemi legati non solo alle soppressioni “mascherate” che continuamente riportiamo nel nostro gruppo facebook e su twitter (si tratta, per chi non lo sapesse, di treni ai quali viene di volta in volta spostato in avanti l’orario di partenza fino a sopprimere la corsa originaria per passare al treno successivo – es. treno in partenza alle 8.10 che sul tabellone diventa 8.13, poi 8.17 e infine parte alle 8.21 sopprimendo di fatto quello originario delle 8.10). Il gestore non viene minimamente sanzionato o perlomeno controllato dall’ente proprietario (la Regione Lazio) e gli utenti sono l’ultima ruota del carro.

Non parliamo poi dei danneggiamenti alle auto in sosta nei parcheggi di scambio delle stazioni (su tutte Labaro, La Celsa e Montebello) che sono ormai terra di conquista di ladri e vandali. Siamo arrivati al punto di massimo degrado (civico e culturale) che è meglio prendere una multa per divieto di sosta che lasciare l’auto nei parcheggi!

Poi ci sono anche i rifiuti abbandonati sotto le gallerie di Prima Porta, a due passi dalla stazione di Montebello (che in verità non compete ad Atac come problematica, ma alla Regione Lazio/Anas/Astral/Municipio XV) e il quadretto di degrado di roma nord è completo.

Anche il nostro ultimo esposto alle procure riepiloga bene la triste situazione che sembra senza uscita.

Però come si prendono ulteriormente in giro gli utenti? Scrivendo ad esempio che il servizio è REGOLARE quando non lo è affatto. Questa cosa non dovrebbe essere permessa, ma nessuno verifica.

romanord25

Un gestore allo sbando completo, con un controllore che non controlla..e l’utente abbandonato alla sorte. Il Comitato Pendolari ultimo baluardo di speranza, ma fino a quando?

Questa l’estrema sintesi della nostra ex gloriosa ferrovia roma nord.

pendolariromanord.com

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>