“Fiano Romano. Un centro della valle del Tevere tra storia, cultura e immagini” di Marco Falciano

Presentazione

Un omaggio a Fiano Romano, alla sua vicenda millenaria. La traccia di un luogo della memoria che costituisce il filo conduttore fra passato e futuro, per comprendere meglio il presente. I caratteri di una comunità sono un dato complesso, alla cui formazione concorrono fattori sedimentati nel tempo: memorie e tradizioni, cambiamenti generazionali e sociali che contribuiscono a dare forma alla realtà di oggi. Piu che mai attuale sembra quanto scriveva Norberto Bobbio: “I Comuni hanno sempre adempiuto se pur in mezzo a mille difficoltà di origine economica e politica, il loro compito fondamentale di sollecitare l’interesse dei cittadtni alla amministrazione della cosa pubbllca…”. Allora, per noi giovani e meno giovani, appare necessario questo libro che, pur segnalando il passato eccellente di un borgo e di un territorio, si propane l’obiettivo di circoscrivere, attraverso la storia dei fatti salienti narrata da Marco Falciano con l’originale contributo delle immagini fotografiche di Alessandro Di Blasi, la crescente apertura di Fiano alla modernità e alla dimensione internazionale nel corso della storia sociale, culturale e politica dell’intero Novecento. Una particolare rilevanza e stata data all’emergere di numerose associazioni che a partire dalla fine degli anni Sessanta hanno determinato il sorgere di attività culturali innovative, costantemente accolte, condivise e fatte proprie, non senza difficoltà, dai governi succedutisi nel tempo alla guida di una comunità particolarmente sensibile e partecipe.

Aristide Palmucci
Sindaco di Fiano Romano

Autore: Marco Falciano
Editore: De Angelis
Data di pubblicazione: 2001
ISBN: 8886218354 ISBN 13: 9788886218351

Sommario
– Presentazione
– Prefazione
– Parte I. La fortuna letteraria e storico- artistica di un luogo. Il monte Soratte e la valle del Tevere da Orazio a Camille  Carot.
– Parte II. Fiano Romano: eccellenza di un territorio e di un borgo. Dal socialismo libertario alle lotte contadine nel secondo dopoguerra. Appendice.
– Parte III. Verso l’età contemporanea. La marcia della pace di Danilo Dolci. Il murale di Fiano e la fondazione del Centro di Arte Pubblica Popolare. Il premio letterario Feronia Città di Fiano. Il festival del Cinema e il progetto “Portaroma”. Due proposte per un decentramento territoriale delle strutture culturali. Appendice. Bibliografia ragionata.
– Parte IV. Immagini

Un ricordo e un ringraziamento a Gianni Giadresco per avermi donato il volume.

Disponibile presso la Biblioteca comunale di Fiano Romano

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>