Campo rom fuori controllo, furti e rapine: Roma Nord bussa al Prefetto

green bar rapinato-2di Sara Mechelli –

L’incontro il 9 marzo: “Davanti al River serve l’esercito”.

Tra furti in appartamento, rapine ai danni delle attività commerciali e auto cannibalizzate a Roma Nord è emergenza sicurezza.

Furti e rapine a Roma Nord

Tra i quartieri più colpiti Labaro, Prima Porta e Valle Muricana: l’ultimo eclatante episodio l’incursione di una banda criminale in un bar di via della Giustiniana, vetrina spaccata a suon ti copi di tombino e macchina cambiamonete razziata. Non mancano poi vetture depredate delle quattro ruote e di pezzi di carrozzeria oltre a case svaligiate. Così nella periferia nord si moltiplicano denunce e segnalazioni.

La settimana scorsa, a pochi giorni dalle elezioni del 4 marzo, a Prima Porta è arrivata anche una delegazione di parlamentari del Partito Democratico accompagnati dai consiglieri Dem del XV in tour tra negozianti e residenti.

L’ex campo rom fuori controllo

Tra le tappe anche il Camping River: l’ex campo rom divenuto una baraccopoli abusiva. Senza controlli e senza regole: una “terra di nessuno” sotto le finestre dei residenti di Tenuta Piccirilli solerti nel segnalare attività dubbie, presunti illeciti e una situazione esplosiva.

Il vecchio “villaggio della solidarietà”, con oltre 400 persone al suo interno, è infatti una polveriera pronta ad esplodere che già ha mostrato tutto il suo potenziale distruttivo: due grandi incendi e la cacciata del presidio della Polizia Locale.

Più sicurezza e legalità, con il coinvolgimento pure dell’esercito quanto chiesto dai residenti.  Non solo quelli di Tenuta Piccirilli: “La questione – tengono a sottolineare dal Comitato – riguarda tutta la Tiberina, Prima Porta e la zona nord di Roma”.

Più sicurezza e legalità per Labaro e Prima Porta

Il 9 marzo alcuni rappresentanti della zona incontreranno il Prefetto. “Il susseguirsi di furti nelle abitazioni e nelle attività commerciali di Labaro e Prima Porta, i fenomeni di degrado crescente e la situazione esplosiva del River ci hanno spinto a prendere l’iniziativa, perché siamo sempre stati convinti che ognuno, a prescindere dal ruolo che esercita, deve fare la sua parte. Per questa ragione, davanti al totale disinteresse del Sindaco Raggi, ho promosso un sopralluogo nel quartiere invitando una delegazione di parlamentari. Il 9 marzo – ha fatto sapere Marco Tolli, dirigente del Pd di Roma – la Prefettura di Roma ha dato appuntamento ai cittadini di Labaro e Prima Porta”.

Una buona notizia per il quadrante più a nord della Capitale “perché il diritto a sentirsi sicuri nelle proprie case e una qualità migliore dei quartieri in cui si vive – ha tenuto a sottolineare Tolli – deve essere una priorità per tutti”.

Ed è proprio su questi due punti che i rappresentanti dei residenti chiederanno al Prefetto di Roma di intervenire.

Tra i più agguerriti i membri del Comitato di via Tiberina: “Chiederemo al Prefetto un intervento sulla sicurezza di tutta la zona: la situazione esplosiva del River non riguarda infatti solo Tenuta Piccirilli ma tutta Prima Porta. Comunichi con il Comune per capire come risolvere la questione di una baraccopoli totalmente abusiva e senza alcun tipo di controllo” – ha detto a RomaToday, la portavoce Annarita Pongetti.

L’incontro con il Prefetto

Tra le richieste anche la riattivazione dei tavoli per l’ordine e la sicurezza e il coinvolgimento dell’Esercito: “I tavoli per la sicurezza sono fermi da ottobre, mentre qui la situazione degenera giorno dopo giorno. il presidio dei vigili, come già ampiamente dimostrato dai fatti, non basta. Serve l’esercito” – ribadiscono dal Comitato della Tiberina a sette giorni dall’agognato incontro.

Una settimana per redigere un documento completo da sottoporre al Prefetto ed avanzare così le istanze di un territorio negli ultimi mesi in balia di illegalità ed incertezze.

romanord.romatoday.it

Un commento

  1. sarahcouture says:

    Ahahahahah sicuro!! Grazie a te Cecilia

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>