Poggio Mirteto, i morosi sottoposti alla gogna del Comune: per il sindaco ora la colpa è degli uffici

poggiomirdi Raffaella Di Claudio –

Il sindaco di Poggio Mirteto, Giancarlo Micarelli, smentisce se stesso. Diventa sempre più imbarazzante il caso della pubblicazione sull’albo pretorio on line dell’Ente dell’elenco dei morosi, per Tari e acqua, con tanto di nominativi e importi. Iniziativa che aveva mandato su tutte le furie i cittadini che stanno minacciando da giorni querela per violazione della privacy, ma che ha evidenziato come tra gli evasori oltre a tanti notabili mirtensi compaiano anche tantissimi enti pubblici: dai carabinieri al corpo forestale dello stato, dalla Asl all’Inps, dall’Unione di comuni Bassa Sabina alla Provincia di Rieti, alla Comunità montana. Solo per citarne alcuni.

Dopo aver difeso la giustezza dell’iniziativa, reputandola, a leggere il suo comunicato stampa, a norma di legge, Micarelli, attraverso la pagina Facebook del Comune, compie una “maldestra” retromarcia addossando tutte le colpe sul funzionario che ha eseguito la procedura. “Stiamo verificando – scrive infatti il sindaco -, attraverso gli organi competenti, la correttezza o meno della procedura adottata dal responsabile, avviando se nel caso i relativi provvedimenti. Ci scusiamo con i cittadini per quanto accaduto”.

www.ilmessaggero.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>