Sabrina Ferilli scrive alla Raggi: «Da romana sono offesa: autorizzi i ragazzi del Cinema America»

sb2f«Cara Sindaca, l’esproprio che sta avvenendo nei confronti dei Ragazzi del Cinema America è un atto gravissimo e senza alcun precedente nella nostra città». Lo scrive Sabrina Ferilli in una lettera inviata oggi alla sindaca di Roma, Virginia Raggi, all’indomani delle dichiarazioni dell’assessore capitolino alla Cultura, Luca Bergamo, che parla di bando e riduzione della programmazione della storica arena trasteverina.

«Io amo Roma – prosegue Ferilli – loro amano Roma e chiunque impedisca a qualcuno di amare questa città, o anche solo di limitarne e rallentarne il suo operato, non può che provocare in me un sentimento di offesa e delusione. Questi ragazzi sono l’emblema della romanità che non si ferma davanti a niente e nessuno. Mi appello personalmente e a lei affinché la manifestazione in Piazza San Cosimato venga immediatamente autorizzata, come successo negli scorsi anni», conclude l’attrice, annunciando la sua partecipazione all’iniziativa del 12 alle 13 presso il WE GIL di Largo Ascianghi.

letteraferilli_02130329

www.ilmessaggero.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>