Fiano Romano: il Centro Giovani è realtà

centrogiovani12Il Centro Giovani di Fiano Romano è realtà. Sabato 13 gennaio alle ore 18:00 la nuova struttura sarà inaugurata alla presenza del Sindaco Ottorino Ferilli,dell’Assessore alla Cultura Eleno Mattei,del Consigliere delegato alle Politiche Giovanili Mattia Gianfelice e di Mario Corradini, presidente dell’Associazione Giovani Fiano. L’obiettivo dell’Amministrazione Comunale, con l’apertura del nuovo spazio, è quello di favorire i giovani attraverso l’organizzazione della vita associativa come esperienza comunitaria.

Centro Giovani a Fiano Romano
La gestione dello spazio – una sala polivalente di circa 260 mq –  è stata affidata all’Associazione Giovani Fiano, importante realtà del territorio che nell’ultima edizione dell’Estate Fianese si è distinta per aver portato a Fiano Gabry Ponte e oltre cinque mila giovani, garantendo ordine e sicurezza e lavorando a stretto contatto con le Forze dell’Ordine e con il Comune.

Centro dell’Associazione Giovani Fiano
L’affidamento del Centro all’Associazione Giovani Fiano durerà 3 anni, anche se alla scadenza del primo trimestre di gestione l’Amministrazione procederà ad una verifica delle attività svolte. L’uso dei locali per i giovani sarà a titolo gratuito e l’Associazione ha ricevuto già un contributo di natura straordinaria e una tantum per l’allestimento dello spazio. Le attività formative, didattiche, musicali e ludiche che si svolgeranno presso il Centro, saranno presentate all’Amministrazione con circa tre mesi di anticipo , ciò per ottimizzare la collaborazione tra le parti e permettere una migliore comunicazione e divulgazione della programmazione alla cittadinanza.

Bisogno di socializzazione
“L’obiettivo è stato quello di offrire ai giovani una risposta concreta al bisogno di socializzazione, formazione, informazione e aggregazione” così si è espresso Mattia Gianfelice, che ha seguito con gli uffici del servizio finanziario la procedura amministrativa al fine di arrivare all’apertura del centro.

Spazio in comunicazione con la Biblioteca Comunale
Con l’apertura di questo spazio, messo in comunicazione con la Biblioteca Comunale attraverso un intervento di riqualificazione e ristrutturazione dei locali, l’Amministrazione ha voluto: favorire l’inclusione e il mix sociale; realizzare attività per la prevenzione della dispersione scolastica, del disagio giovanile attraverso l’integrazione delle attività con i servizi comunali e del territorio; sostenere l’integrazione della nuova residenzialità presente nel territorio comunale; informare i giovani sulle opportunità della città (eventi, contributi allo studio, servizi culturali, sociali eccetera). Inoltre, presso il centro – già da settembre – è attivo il progetto sperimentale “Sportello Occupazione”, un punto di formazione e informazione per le politiche attive del lavoro. Le due realtà, quindi, si interfacceranno con la speranza di poter generare nuove opportunità non solo per i giovani ma anche e soprattutto per coloro che, a causa della crisi, sono rimasti ai margini della società.

Promessa mantenuta
“Era una promessa che non potevamo disattendere – ha dichiarato con orgoglio il Sindaco Ferilli – poiché il vecchio centro giovani, in un momento di particolare necessità era stato destinato alle attività scolastiche e didattiche ma con l’impegno che, ai nostri giovani, avremmo presto offerto nuovi spazi, più adeguati, più funzionali e da destinare alla loro aggregazione e crescita sociale, e così è stato”.

www.romatoday.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>