Calcio. Antoniutti presenta il suo Fiano Romano delle meraviglie

antoniutti29di Sergio Toraldo –

Campionato di Promozione girone B, duello per la testa della classifica estremamente appassionante, c’è il Vicovaro sorprendentemente al primo posto, c’è il Villalba e c’è sorprendentemente il Fiano Romano al terzo posto.

Tutto questo in due punti. Un campionato bellissimo che annuncia per questo girone di ritorno una girandola di emozioni. Ed è proprio il Fiano Romano la grande sorpresa di questo girone di andata. Una squadra partita con una rifondazione quasi totale e affidata dalla nuova proprietà ad un fianese doc, Piercarlo Antogniutti. “Quando la scorsa estate – spiega l’allenatore del Fiano Romano – abbiamo assemblato la squadra pensavamo di avere fatto un buon lavoro ma il risultato che i giocatori hanno finora ottenuto è stato davvero eccezionale. Siamo nella parte nobile della classifica e la squadra dimostra di trovarsi a suo agio in questa stagione che si preannuncia davvero interessante”. Nella straordinaria cavalcata del Fiano Romano c’è da mettere in conto i 22 gol realizzati in sedici partite da parte di quel fenomeno che corrisponde al nome di Pangrazi: “Il bomber è un giocatore fantastico, sente la porta come pochi in questi campionati ma nell’unica occasione nella quale lui non ha giocato noi abbiamo vinto lo stesso, contro il Subiaco 2-0 gol di Aresti e di Maresca.

Questo per dire che un solo giocatore, anche se fortissimo, non può vincere le partite da solo. La verità è che questo è un gruppo di bravi giocatori che si sacrificano in campo, si aiutano. E giocano anche bene”. Il Fiano Romano nelle ultime sette partite ne ha vinte sei e ne ha pareggiata una. La squadra è in un momento di forma eccezionale: “E’ un campionato difficile questo – spiega Antoniutti – ogni domenica è una battaglia. Le partite sono complicate perché anche le squadre che giocano per la salvezza ti possono battere”. La sosta per le feste natalizie potrebbero essere un problema ma Antoniutti lo esclude: “La squadra ha qualità e ha il piacere di giocare insieme. In queste condizioni ce la possiamo giocare con tutti”.

Vicovaro e Villalba, chi è la più pericolosa? Per il mister del Fiano Romano non ci sono dubbi: “Il Villalba per me resta la squadra più forte, ha un organico di grandi giocatori e ha una grande società. Il Vicovaro è una bella squadra, lì da loro abbiamo perso 0-1 ma nel ritorno contiamo di prenderci la rivincita”.

www.tiburno.tv

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>